Attualità
numeri positivi

Saldi estivi, nel corsichese numeri incoraggianti: "Segnali di ripresa"

Dopo un giugno positivo per la ripresa di eventi, cerimonie e feste, anche la partenza di questi saldi conferma il trend favorevole.

Saldi estivi, nel corsichese numeri incoraggianti: "Segnali di ripresa"
Attualità Corsico, 11 Luglio 2022 ore 10:45

Si conferma anche nel corsichese l'ottima partenza per i saldi estivi 2022. Secondo il segretario dell’Unione Confcommercio del corsichese i risultati migliori si sono registrati nelle vie dei centri storici dove si sono visti numeri incoraggianti.

Ottima partenza per i saldi estivi 2022

CORSICO – Sono partiti i saldi e, dai primissimi numeri di Confcommercio, si respira un’aria di ripresa economica che mancava da due anni.

L'ottimismo del segretario dell’associazione dell’Unione Confcommercio del corsichese

Certo, i dati non sono come quelli registrati in periodi pre pandemia, ma i numeri sono incoraggianti. Secondo Francesco Morelli, segretario dell’associazione territoriale dell’Unione Confcommercio del corsichese, “i saldi hanno già registrato un incremento. Le stime di FederModaMilano affermano che fino al 30 agosto i ribassi produrranno a Milano e hinterland un fatturato di 389 milioni di euro.

Anche il  mese di giugno ha visto il segno più

Dopo un giugno positivo per la ripresa di eventi, cerimonie e feste, anche la partenza di questi saldi conferma il trend favorevole. Le occasioni d’acquisto con i ribassi sono da cogliere rapidamente, perché le scorte di magazzino non sono ampie. I risultati migliori? Nelle vie dei centri storici, dove si sono registrati numeri incoraggianti”.

I numeri dei primi giorni

Ed ecco i numeri dei primi giorni di ribassi: lo scontrino medio si attesta sui 140 euro con una percentuale media di sconto del 30%. “Abbigliamento e accessori donna, scarpe, capi per i bambini e costumi da bagno sono gli articoli più venduti. C’è una sensazione positiva nonostante le indubbie difficoltà generali che auspichiamo si rafforzi ulteriormente nei prossimi giorni”, aggiunge Morelli.

Anche il commercio online va a gonfie vele

Ottimi i risultati per il commercio online: tanti negozianti (nel corsichese almeno uno su cinque) hanno aperto una piattaforma e-commerce con ritiro in negozio della merce o consegna a domicilio. Semplice e sfruttata soprattutto nelle giornate di caldo intenso che impediscono di girare per le vie dello shopping.

La merce più acquistata in rete sono i cosmetici (69%), seguiti dall’abbigliamento (57%). “Lo scontrino medio è cresciuto del 32% nell’ultimo anno, passando da 71 a 94 euro. L’e-commerce viene sfruttato soprattutto nel weekend, con una media del 54% che scende al 46% nei giorni infrasettimanali. I consumatori più fedeli al commercio online hanno tra i 25 e 50 anni e oltre la metà usa come strumento d’acquisto lo smartphone”, conclude Morelli.