Attualità
l'ira del sindaco

Sacchi con rifiuti non differenziati dalle scuole, il sindaco: "Intollerabile, va garantita attenzione"

Il sindaco Negri si sfoga sui social pubblicando la foto di uno dei sacchi trasparenti fuori dalle scuole in attesa del ritiro dall'azienda incaricata.

Sacchi con rifiuti non differenziati dalle scuole, il sindaco: "Intollerabile, va garantita attenzione"
Attualità Cesano Boscone, 01 Aprile 2022 ore 13:25

Il sindaco di Cesano che ha già chiesto più volte una divisione più attenta dei rifiuti nelle scuole ora denuncia il fatto sui social.

Rifiuti non differenziati dalle scuole di Cesano

CESANO BOSCONE - “Dopo aver più volte chiesto collaborazione in tal senso, non sono più disposto a tollerare questo menefreghismo rispetto alla raccolta differenziata in alcuni plessi scolastici cesanesi. Fa male due volte”.

La denuncia del sindaco Negri sui social

Il sindaco Simone Negri si sfoga sui social, pubblicando la foto di uno dei sacchi trasparenti collocati fuori dalle scuole in attesa del ritiro da parte dell'azienda incaricata. Dentro, c'è di tutto: plastica, carta, residui di umido. Tutto insieme, nessuna differenziata. “So che le difficoltà e le incombenze sono tante, ma questo non ha costo – aggiunge il sindaco –. Solo un minimo di attenzione per dividere tanta carta da piccole quantità di multimateriale. Non sono disposto ad accettarlo”.

rifiuti non differenziati scuole

Il Comune ha già richiamato le scuole a una divisione più attenta dei rifiuti, in modo da consentirne l'esatto smaltimento e contribuire alla raccolta differenziata sul territorio. Diverse le reazioni al post: c'è chi condanna il comportamento evitabile e chi difende il personale scolastico.

Ogni singola classe ha i suoi contenitori per la raccolta differenziata

“Ogni classe di Cesano ha i contenitori della raccolta differenziata – sottolinea Negri – e bambini e insegnanti sono attenti alla corretta separazione. Poi però c'è chi butta tutto insieme e vedere questi sacchi fuori dalle scuole è un'immagine devastante per la credibilità della stessa scuola”.

Botta e risposta tra il personale scolastico e il sindaco

Il personale scolastico si difende, sostenendo che a volte capita la confusione a causa del poco personale e del tempo contato per pulire ogni classe: pochi minuti per aula. Ma il sindaco non ci sta: “Purtroppo è sempre così, non capita solo ogni tanto. Si tratta di uno sforzo necessario per fare la propria parte nella lotta alla tutela ambientale”.