Attualità
il maxi intervento

Rifacimento facciate al Tessera, Di Marco: "Vigileremo sull'intervento"

“Il progetto di riqualificazione era doveroso e necessario – dice Di Marco – c'è grande attesa da parte dei cittadini e faremo azione di controllo e monitoraggio affinché i lavori vengano eseguiti a regola d'arte”.

Rifacimento facciate al Tessera, Di Marco: "Vigileremo sull'intervento"
Attualità Cesano Boscone, 20 Ottobre 2022 ore 16:07

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Nicola Di Marco ha chiesto ad Aler chiarimenti in merito al maxi investimento di 29 milioni di euro per rifare le facciate ai palazzoni del quartiere Tessera.

Rifacimento facciate al quartiere Tessera

CESANO BOSCONE - “Vigileremo e monitoreremo ogni fase dei lavori di realizzazione, importantissimi per la riqualificazione del quartiere”. Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Nicola Di Marco ha scritto ad Aler e chiesto un accesso agli atti sui lavori di efficientamento energetico del quartiere Tessera.

Un intervento che costerà ad Aler 29 milioni di euro

Un maxi investimento di 29 milioni di euro per rifare le facciate ai palazzoni del quartiere. L'intervento di riqualificazione energetica ha come obiettivo l'adeguamento normativo, la riqualificazione e il miglioramento energetico; il miglioramento degli standard qualitativi degli immobili e delle condizioni di salubrità degli ambienti interni; l'ottimizzazione del rapporto tra costi e benefici in materia di consumi. Gli interventi comprendono l'isolamento termico degli involucri verticali a cappotto e l'isolamento termico della copertura.

Cappotto esterno: la richiesta di Di Marco e la risposta di Aler

Il consigliere ha chiesto ad Aler come intendeva procedere con il posizionamento del cappotto esterno. “A seguito di tutte le verifiche tecniche – ha risposto Aler a Di Marco –, si è valutato di optare per l'intervento di raddoppio del cappotto al fine di ridurre considerevolmente l'impatto ambientale del cantiere, ridurre i rischi della sicurezza degli operatori e utenti e dei disagi verso gli occupanti degli immobili e ridurre le tempistiche di esecuzione dei lavori, anche in ragione delle scadenze del beneficio fiscale superbonus 110%”.

Il cappotto, come aveva spiegato l'Amministrazione, sarà apposto a quello presente, in base a tutte le considerazioni tecniche sviluppate. “Il progetto di riqualificazione era doveroso e necessario – conclude Di Marco – c'è grande attesa da parte dei cittadini e faremo azione di controllo e monitoraggio affinché i lavori vengano eseguiti a regola d'arte”.

Seguici sui nostri canali