Giornale dei Navigli > Attualità > Provvedimento anti assembramenti: stop alla vendita di alcolici da asporto alle 19
Attualità Naviglio grande -

Provvedimento anti assembramenti: stop alla vendita di alcolici da asporto alle 19

La misura del sindaco Sala: il divieto vale anche per i negozietti. Si può consumare solo dentro o davanti al locale.

stop vendita alcolici asporto

Provvedimento anti assembramenti: stop alla vendita di alcolici da asporto alle 19.

Provvedimento anti assembramenti: stop alla vendita di alcolici da asporto alle 19

MILANO – La soluzione per evitare gli assembramenti della cosiddetta “movida” milanese per il sindaco Beppe Sala sarà vietare la vendita per l’asporto di alcolici e super alcolici dopo le 19.

Si potrà bere stando seduti ai tavolini dei locali

Il primo cittadino aveva annunciato misure più stringenti, proprio per evitare i raggruppamenti serali. A margine del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto il Prefettura, Sala ha chiarito che “si potrà stare seduti ai tavolini dei locali, ma non si potranno vendere bevande alcoliche per l’asporto”. Un divieto che vale anche per i negozi (“per evitare che uno prenda la birra e la consumi in strada”, ha aggiunto Sala), ma non per i supermercati.

Sanzioni per i titolari dei locali e per i clienti

I locali potranno tenere aperto senza limiti. Sarà sanzionato il consumo di alcol in piedi, se non davanti o dentro il locale”. Le sanzioni sono previste per i titolari dei locali e per i clienti. Il questore, inoltre, indicherà le zone più a rischio assembramenti che saranno presidiate e controllate dalle forze dell’ordine. “Ci troviamo davanti a una situazione unica, vedremo man mano come agire”, ha concluso Sala.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente