Giornale dei Navigli > Attualità > Prendersi cura della pelle matura anche in estate
Attualità Naviglio grande -

Prendersi cura della pelle matura anche in estate

La pelle tende ad invecchiare con l’avanzare degli anni e a perdere la propria integrità strutturale.

cura pelle estate

Prendersi cura della pelle matura anche in estate

Prendersi cura della pelle matura anche in estate

La pelle, proprio come accade con qualsiasi altro organo del corpo, tende ad invecchiare con l’avanzare degli anni e a perdere la propria integrità strutturale. Venendo a mancare sostanze come il collagene e l’elastina, la cute matura tende a perdere elasticità e lucentezza, presentando sempre più segni di invecchiamento come rughe e zampe di gallina. Ecco perché occorre capire come prendersi cura della pelle matura, anche in estate.

Scegliere detergenti delicati

I detergenti aggressivi possono privare la cute della barriera sebacea che la protegge e la scherma, portando effetti indesiderati come la disidratazione. Per questo motivo, è importante scegliere sempre prodotti delicati per la detersione quotidiana, preferendo quelli appositamente progettati per la pelle matura. Naturalmente bisogna tenere conto anche di altre condizioni, come la secchezza della pelle e la sua sensibilità. Per fare un esempio, il latte detergente spesso è la soluzione più indicata.

Non dimenticare sieri e tonici

I sieri e i tonici possono dare una marcia in più alla pelle non più giovane, soprattutto per quanto riguarda luminosità, vitalità ed elasticità. I prodotti a base di acido ialuronico, ad esempio, sono ottimi per i trattamenti anti-età in quanto rendono la pelle più tonica e la rinvigoriscono, rimpolpando le rughe. Perché sono così importanti questi due rimedi? Il tonico regala molti vantaggi dopo la fase della detersione, mentre il siero è un grande booster di elementi che giovano alla pelle, come il collagene.

Esfoliare con moderazione

L’incarnato tende a perdere la sua brillantezza con il passare del tempo anche a causa degli strati di pelle morta che si sovrappongono, andando a ostacolare le normali funzioni di quella più giovane. Dunque la regola è la seguente: esfoliare sempre e comunque, a patto di procedere con delicatezza e moderazione. In questo modo si favorisce il rinnovamento delle cellule e la salute della cute.

La protezione solare

Mai rinunciare alla protezione solare, che andrebbe applicata anche per le uscite in città e non solo per l’esposizione in spiaggia. Le creme apposite sono infatti necessarie per schermare la pelle dai raggi UV, che provocano la comparsa dei radicali liberi e di conseguenza l’ossidazione delle cellule cutanee. Pur non essendo un prodotto in grado di ringiovanire la pelle, la protezione solare è un ottimo strumento per prevenirne e rallentarne l’invecchiamento.

Struccarsi sempre

Il make-up copre i pori della pelle e le impedisce di respirare, quindi favorisce il processo di invecchiamento cutaneo. Per questo motivo non si dovrebbe mai sottovalutare l’importanza della rimozione del trucco prima di andare a dormire. Attenzione, però, perché la scelta del prodotto struccante migliore dipende sempre dal proprio tipo di pelle, dunque andrà fatta tenendo conto di fattori come l’eccesso di sebo o la tendenza a seccarsi.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente