Come perdere fino a 6 kg in tempi brevi

E’ possibile raggiungere questo obiettivo senza l’utilizzo di farmaci

Come perdere fino a 6 kg in tempi brevi
Attualità 19 Agosto 2021 ore 07:30

Come perdere fino a 6 kg in tempi rapidi? Si tratta sicuramente di una soluzione che potrebbe interessare parecchie persone. In tanti infatti guardandosi allo specchio sognano qualche chiletto in meno. Per vedersi più belli e snelli, per tornare ad indossare la taglia di pantaloni che da tempo sta nel cassetto. Oppure per arrivare nelle migliori condizioni alla prova costume. E allo stesso tempo anche per sentirsi meglio, alleggerendosi di una zavorra che ci si trascina dietro da mesi o anni. Esiste dunque una dieta per il dimagrimento, che consentirà di raggiungere i nostri obiettivi con tempistiche relativamente brevi.

Come perdere fino a 6 kg

Iniziamo affermando che non si tratta di una dieta ipocalorica. Per sua stessa natura si occupa di mettere in atto una funzione regolatrice del metabolismo corporeo. E allo stesso tempo favorisce la capacità naturale dell’organismo di nutrirsi dei propri grassi in eccesso. In sostanza prevede l’adozione di uno specifico regime alimentare (a base di carni bianche, pesce, verdura e frutta), così come l’utilizzo di un piccolo dispositivo indossabile. Il compito di quest’ultimo è interagire con l’organismo: accompagna i fisiologici processi coinvolti nella perdita di peso in modo naturale e minimizza il più possibile gli effetti indesiderati. Senza l’utilizzo di farmaci o sostanze anoressizzanti è dunque possibile dimagrire. Con questo programma di dimagrimento l’organismo non è forzato a perdere i chili in eccesso. 

Prima e seconda fase

Inoltre, dopo anni di osservazione, si può affermare che l’organismo che segue questo programma tende a disintossicarsi. In parallelo si placano le compulsioni alimentari e subentra un desiderio di alimentazione più sana. Gli specialisti di Biomedic Clinic & Research, il centro dove si può sostenere questo programma dietetico, ricordano che la maggior parte dei casi trattati non aveva più fame. E percepiva un grande aumento di energia, nonostante le privazioni alimentari (non gravi). Sin qui abbiamo parlato della prima fase, mentre la seconda è indicata per il mantenimento dei risultati ottenuti. Al termine avverrà il controllo finale: con esito positivo il paziente avrà tutti gli strumenti per mantenere nel tempo il peso raggiunto.