Menu
Cerca

Ottomila mascherine dalla Regione per Buccinasco: ecco a chi spettano

Il sindaco Pruiti: "È evidente che sono per pochi, quindi dobbiamo inevitabilmente scegliere. Abbiamo il dovere di tutelare i più deboli”.

Ottomila mascherine dalla Regione per Buccinasco: ecco a chi spettano
Attualità 07 Aprile 2020 ore 11:36

Ottomila mascherine dalla Regione per Buccinasco: ecco a chi spettano.

Ottomila mascherine dalla Regione per Buccinasco: ecco a chi spettano

BUCCINASCO – Sono arrivate 8000 mascherine dalla Regione. Secondo l’assessore Caparini, che ieri durante il punto di aggiornamento ha spiegato come funzionerà la distribuzione, sono la prima tornata di altre produzioni. Bisogna quindi scegliere ora a chi saranno consegnate queste prime mascherine.

Saranno destinate in primis agli over 65 e alle persone più fragili

Buccinasco ha deciso che i dispositivi arrivati da Regione Lombardia saranno destinati prima di tutto agli over 65 (che già non l’abbiano ricevuta con le precedenti distribuzioni o non l’abbiano deteriorata/smarrita) e alle persone fragili (disabili, immunodepressi, malati gravi).

Verranno recapitate a domicilio: dove chiamare

Le mascherine saranno distribuite al domicilio, senza bisogno di recarsi in Comune per averle, grazie all’impegno della squadra dei volontari. Chi ha diritto alla prima tornata di mascherine, può chiamare il COC – Centro Operativo Comunale ai numeri 333 6133515 e 333 6133567 dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 17, comunicando nome e cognome, età o condizione di salute, indirizzo. Un volontario porterà a ognuno un pacco da 10 mascherine.

Saranno regalate anche alle famiglie indigenti che ricevono "La spesa sospesa"

Non è tutto: le mascherine saranno regalate anche alle famiglie indigenti, circa un centinaio, a cui il Comune porta il pacco con la spesa, grazie alla generosità di tanti cittadini di Buccinasco con l’iniziativa “La spesa sospesa”. “Le famose mascherine regalate dalla Regione – spiega il sindaco Rino Pruiti – sono arrivate: 800 pacchi da 10, che non apriamo per motivi igienici, per oltre 27 mila abitanti. È evidente che sono per pochi, quindi dobbiamo inevitabilmente scegliere. Abbiamo il dovere di tutelare i più deboli”.

Sostieni Il Giornale dei Navigli 
Clicca il bottone  e scegli il tuo contributo, grazie!

 Perchè questa richiesta


TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home