Giornale dei Navigli > Attualità > Nuovo Comando della polizia locale: un punto di riferimento per la sicurezza
Attualità Rozzano Sud Milano -

Nuovo Comando della polizia locale: un punto di riferimento per la sicurezza

Taglio del nastro previsto domani per il nuovo Comando Polizia Intercomunale di Pieve Emanuele, Basiglio, Locate di Triulzi e Siziano.

nuovo comando polizia locale

Nuovo Comando della polizia locale: un punto di riferimento per la sicurezza.

Nuovo Comando della polizia locale: un punto di riferimento per la sicurezza

PIEVE EMANUELE – Taglio del nastro previsto domani per il nuovo Comando Polizia Intercomunale di Pieve Emanuele, Basiglio, Locate di Triulzi e Siziano, che sposterà la sede di lavoro degli agenti dagli uffici comunali ai locali appositamente predisposti presso il centro Polifunzionale di via dei Gigli a Pieve Emanuele. L’imponente struttura, nata grazie al contributo del Piano delle città, finanziamento statale erogato dal Ministero delle Infrastrutture, è stata sin dall’inizio concepita nell’ottica di diventare un nuovo punto di riferimento per gli agenti, che potranno contare ora su una vera e propria caserma.

Nuovi strumenti per il Comando di Polizia Locale Intercomunale

“Gli strumenti all’avanguardia di cui è dotato il nuovo comando si sono resi necessari specialmente in conseguenza all’evoluzione della natura degli atti delinquenziali delle cittadine di periferia, con dinamiche criminali sempre più strutturate, ramificate e importanti”, spiegano dal Comune di Pieve Emanuele. Il Nuovo Comando sarà il punto organizzativo di riferimento anche per gli agenti di Basiglio, Locate di Triulzi e Siziano: i tre comuni della convenzione e Pieve Emanuele stanno infatti unendo le forze con l’obiettivo di creare un unico corpo di Polizia Locale, ragionando su criteri di prossimità, necessità condivise, efficienza.

Il sindaco di Pieve Paolo Festa: fare squadra  nella lotta alla criminalità

“Quello che auspico però è che la Regione e il Governo – commenta il sindaco di Pieve Paolo Festa – possano cogliere questa nuova esigenza dei comuni di fare squadra nella lotta alla criminalità e trovino un modo per supportare le amministrazioni locali attraverso aiuti di carattere economico, che mettano anche i più piccoli municipi nelle condizioni di sviluppare con serenità questo tipo di progetto, attraverso il quale si vuole esclusivamente perseguire un miglioramento della qualità della vita dei cittadini”.

Le due  promesse dell’Amministrazione pievese

“In occasione di questo importante evento, sono due le promesse che provengono dall’Amministrazione pievese – ancora il Comune –: la prima riguarda l’incremento del controllo del territorio per il contenimento delle piccole infrazioni, specialmente riguardanti piccoli reati ambientali. A questo scopo – visto l’impegno della Polizia Locale su situazioni più complesse – verranno impiegate associazioni come Associazione Poliziotti Italiani o Associazione Nazionale Carabinieri, molto attive in paese e gruppi di volontari, come quelli appartenenti alla squadra degli Agenti Accertatori”.

La rinascita del quartiere di via delle Rose è una grande sfida

La seconda promessa riguarda via delle Rose, il quartiere che da ora in poi ospiterà il Comando: “La rinascita di questo quartiere – continua Festa – per questa Amministrazione rappresenta una delle sfide più grandi e con la costruzione del Polifunzionale, l’attivazione del Centro di Formazione Professionale per Cuochi e ora lo spostamento del Comando, vogliamo dare un segnale: decentrare un servizio storicamente svolto nel Palazzo comunale significa in questo caso abbracciare una parte della nostra comunità, farla sentire parte integrante del paese. Il fatto poi che nello specifico si tratti della Polizia Locale è un segnale anche per coloro che spesso hanno letto nella condizione difficile del quartiere un lasciapassare per svolgere attività illecite. Con i cittadini di questo quartiere prendiamo nuovamente questo impegno: presidieremo da vicino quest’area fragile e non permetteremo di farla crollare nell’abbandono”.

La Cerimonia di inaugurazione

La Cerimonia di inaugurazione del Nuovo Comando presso il Polifunzionale di via dei Gigli è in programma sabato 25 gennaio a partire dalle ore 10.30: oltre alle autorità di Pieve Emanuele, l’evento vedrà la presenza e gli interventi del Viceministro dell’Interno Matteo Mauri, dell’assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia Riccardo De Corato e della vicesindaca di Città Metropolitana di Milano Arianna Censi.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente