Attualità
bandi pubblici

Nuove edicole e negozi di vicinato: il Comune finanzia le attività con 100mila euro

Il vicesindaco Gattuso: al fianco di chi ha subito in modo più pesante la crisi pandemica

Nuove edicole e negozi di vicinato: il Comune finanzia le attività con 100mila euro
Attualità Cesano Boscone, 15 Ottobre 2021 ore 10:12

Nuove edicole e negozi di vicinato: il Comune finanzia le attività con 100mila euro.

Nuove edicole e negozi di vicinato: il Comune finanzia le attività con 100mila euro

CESANO BOSCONE – Il Comune di Cesano Boscone ha attivato tre avvisi pubblici, rivolti agli operatori del commercio e un corso di formazione digitale che verrà proposto successivamente, per un importo di 100mila euro.

Il primo dei tre avvisi pubblici rivolti agli operatori del commercio

Il primo è finalizzato all’erogazione di contributi per l’apertura di nuove attività artigianali e di esercizi di vicinato. Il fondo, di 30mila euro, è destinato a chi voglia aprire un’attività di vendita al dettaglio all’interno di locali che affaccino su strada e con una superficie non superiore a 250 metri quadrati.

Chi non potrà partecipare al bando

Non sono ammessi a partecipare al bando: bar, compro oro argento e attività simili, agenzie di raccolta di puntate o scommesse, sale gioco o biliardo, attività di commercializzazione di sigarette elettroniche o marjuana, attività di commercializzazione di armi. L’ammontare del contributo, nella misura massima del 50% delle spese di start up (spese di costituzione, acquisto arredi, ristrutturazione, insegne, ecc.) non potrà superare i 10mila euro.

L'avviso per l’apertura di due nuove edicole chioschi

 Il secondo avviso ha a oggetto l’assegnazione di due concessioni scadute per l’apertura di chioschi e edicole adibite alla vendita esclusiva di quotidiani e periodici sul territorio di Cesano Boscone. A seguito della cessata attività di due edicole, l’amministrazione intende, infatti, riassegnare l’autorizzazione all’utilizzo di suolo pubblico su una superficie di 20mq in via Garibaldi angolo via Pellico e di 16 mq in via Fermi angolo via Roma.

Uno in via Garibaldi e l'altro in via Fermi

Parallelamente il Comune si impegna a sottoscrivere con l’assegnatario della concessione una convenzione per l’erogazione di alcuni servizi di pubblica utilità, quali il rilascio di certificati anagrafici, la compilazione di pratiche comunali online, i pagamenti con il sistema PagoPA e altri servizi che in futuro dovessero rendersi disponibili. Per l’attivazione di queste due attività l’Amministrazione comunale ha previsto un contributo di 20mila euro: 10mila al massimo per ogni chiosco o edicola, nella misura del 50% delle spese sostenute.

Un fondo di 40mila euro per dare aiuto agli esercizi commerciali più recenti

La terza iniziativa riguarda l’erogazione di contributi destinati al sostegno della crescita competitiva delle attività presenti sul territorio. Attraverso un fondo di 40mila euro, l’amministrazione intende sostenere quegli esercizi commerciali attivati recentemente. Nello specifico sono previste due modalità di intervento: un fondo da 25mila euro destinato a investimenti per la propria attività eseguiti a partire dall’1 gennaio 2020, un altro da 15mila euro per il sostegno alla chiusura forzata causa covid nell’anno 2020.

Il vicesindaco Gattuso: al fianco di chi ha subito in modo più pesante la crisi pandemica

"Come amministrazione vogliamo essere al fianco delle attività commerciali del territorio che hanno subìto lo shock economico dovuto alla crisi post covid, ma anche di coloro che vogliono scommettere nel rilancio del tessuto commerciale, facendosi portatori di idee nuove per la città e per la cittadinanza tutta”, ha dichiarato il vicesindaco Salvatore Gattuso con delega al Commercio e attività produttive.

Le domande devono essere presentate entro il 31 dicembre 2021

Tutta la documentazione è disponibile sul sito istituzionale del Comune e presso gli Sportelli Risparmia Tempo di via Vespucci 5. Le domande devono essere presentate entro il 31 dicembre 2021. Per informazioni è possibile contattare il numero 02.48.69.46.26.