Attualità
CESANO BOSCONE

Numero di aree cani per ogni abitante: Cesano in testa alla classifica di Legambiente

Uno spazio dedicato ai quattro zampe ogni 1.316 cittadini fa balzare in vetta alla classifica la città.

Numero di aree cani per ogni abitante: Cesano in testa alla classifica di Legambiente
Attualità Cesano Boscone, 24 Gennaio 2022 ore 17:02

Numero di aree cani per ogni abitante: Cesano in testa alla classifica di Legambiente.

Numero di aree cani per ogni abitante: Cesano in testa alla classifica di Legambiente

CESANO BOSCONE – Cesano in testa nella classifica stilata da Legambiente, all’interno del rapporto “Animali in città”, per numero di aree cani per abitante. Uno spazio dedicato ai quattro zampe ogni 1.316 cittadini fa balzare in vetta alla classifica la città.

“Per dare un termine di paragone – spiegano dal Comune –, grandi città come Bologna, Bari o Napoli hanno un’area cani rispettivamente ogni 15.667, 18.689 e 76.841 cittadini. A Cesano una famiglia su cinque ha scelto di accogliere uno o più cani. Sono 14 le aree dedicate allo sgambamento nei diversi quartieri e ben 22, in realtà, se si considera che alcune sono doppie: per cani di taglia piccola e per cani di taglia grande, come nei Giardini della Costituzione, al Parco Borsellino, Pertini e Aldo Moro. Un numero totale che indica una scelta precisa: da una parte quella di salvaguardare la qualità della vita degli amici a quattro zampe che in questo modo possono muoversi e divertirsi in aree protette, dall’altra quella di puntare a mantenere strade, vicoli e parchi più puliti, con la richiesta di uno sforzo da parte dei proprietari nel raccogliere sempre le deiezioni del proprio animale”.

Stesso invito da parte del sindaco Simone Negri:

“Soddisfatto del primo posto in classifica, ma lancio anche un appello di civiltà ai padroni: nessuna giustificazione per chi non raccoglie le deiezioni. Il senso civico deve ancora crescere molto e dobbiamo essere sempre più esigenti rispetto a semplici gesti quotidiani di rispetto”. Tre anni fa Cesano ha investito 160mila euro per riqualificare otto aree, in posizioni diverse. “Non solo spazi e investimenti – aggiungono dal Comune –. L’Amministrazione comunale, attraverso le Guardie ecozoofile, promuove le regole per una civile convivenza nel rispetto reciproco. I volontari, infatti, sono presenti sul territorio, spesso nelle arre cani maggiormente frequentate e più in prossimità di abitazioni, proprio per illustrare il corretto utilizzo degli spazi comuni e per gestire meglio il rapporto con il proprio animale”.