Attualità
homo sapiens

Note di Daniele | La comfort zone

Bisogna avere sempre Fame di Conoscere e di Fare.

Note di Daniele | La comfort zone
Attualità Naviglio grande, 29 Ottobre 2022 ore 09:28

Popolo dei Navigli buongiorno, oggi vi parlerò di: comfort zone, serenità, uomo di Neanderthal e uomo Sapiens.

Serenità

Mi è venuta questa idea confrontandomi con un mio amico e reputando l’argomento interessante ho pensato di proporvelo.
Solitamente gli Auguri più belli che si possano fare sono quelli che auspicano Serenità. Una Vita tranquilla, senza pensieri, senza angosce, senza stress è il desiderio più comune. Il malcontento risiede quasi sempre nella Quotidianità, caratterizzata da una serie di circostanze esterne che minano la quiete. Ma cosa accadrebbe se improvvisamente tutti raggiungessimo la Pace
Interiore, appagati di ciò che abbiamo anche faticosamente Conquistato ? ? ?

Svante Pääbo

La Risposta si trova da un attento esame delle motivazioni riferite al premio Nobel per la Medicina 2022, conferito proprio questo mese a Svante Pääbo, biologo e fondatore della paleogenetica (studio del passato). L’illustre Luminare svedese ha scoperto l’uomo di Denisova, un Ominide sconosciuto, presente prima dell’uomo di Neanderthal, i cui Geni si sono trasferiti nell’Homo Sapiens, dal quale Noi deriviamo.

ecospi

In origine

Sappiamo che da circa 200.000 anni, è l’Homo Sapiens l’unico protagonista del Genere Umano sulla Terra. Praticamente è l’Uomo che s’industria, che combatte, che scopre, che sfida e che quindi conosce. Ho letto che secondo alcuni studi l’Uomo di Neanderthal era molto più Forte Fisicamente, ma Sedentario. L’Homo Sapiens invece aveva un pizzico di follia che non guasta mai . . . poi rischiava e coglieva gli stimoli che la Natura e la Conoscenza offrivano. E così continuando, oggi Noi siamo ancora quell’Uomo, talvolta ahimè anche con la capacità di Distruggere.

Non fermarsi

Doveroso allora non fermarsi. La Serenità e la Quiete NON consentirebbero di Progredire. Bisogna avere sempre Fame di Conoscere e di Fare. I Migliori Auguri allora cambiano e diventano quelli di Buona Salute e di capacità di ottenere tutto ciò che possa sempre Migliorare la Propria Condizione.

Banalmente potrei dire che bisogna guardare sempre Avanti e NON Adagiarsi nella “propria Comfort Zone” ! ! ! La "Comfort Zone" rappresenta il Nostro Mondo fatto di Sicurezza e Agio, ma a lungo andare si può rimanere Fermi senza Migliorare. Auguro a Tutti voi un buon Week End e per i più fortunati ci aggiungo anche Lungo ! ! !

Daniele Squatriti

Seguici sui nostri canali