"No al femminicidio", lo striscione sul Palazzo Comunale contro la violenza sulle donne

Sarà esposto sulla facciata del Comune di Corsico per tutto il mese di novembre.

"No al femminicidio", lo striscione sul Palazzo Comunale contro la violenza sulle donne
Attualità 06 Novembre 2020 ore 11:53

"No al femminicidio", lo striscione sul Palazzo Comunale contro la violenza sulle donne.

"No al femminicidio", lo striscione sul Palazzo Comunale contro la violenza sulle donne

CORSICO – “Per tutto il mese di novembre sarà esposto sulla facciata del Comune di Corsico lo striscione contro il Femminicidio, per dire basta alla violenza contro le donne, al fine di promuovere consapevolezza nella nostra comunità e far sì che certe azioni distruttive nei confronti di donne e ragazze non rimangano più sotto traccia, impunite o stigmatizzate”. Lo annuncia il Comune che ha deciso di esporre sulla facciata del palazzo di via Roma uno striscione con la scritta “no al femminicidio”.

Femminicidio: un tema sempre più drammaticamente attuale

Purtroppo, sarà difficile per i comuni e le associazioni organizzare quest’anno, in pieno lockdown, iniziative di sensibilizzazione. Bisognerà farlo virtualmente, per non dimenticare l’importanza di un tema sempre più drammaticamente attuale. “Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, un fenomeno ancora troppo diffuso dove trovare la forza per denunciare è importante, ma  spesso non facile – ancora dal Comune –. Oltre alle forze dell’ordine, oggi sono a disposizione delle donne anche il Numero Nazionale Antiviolenza e anti stalking al 1522, un centralino telefonico gratuito attivo tutti i giorni, 24 ore su 24  e i Centri Antiviolenza, la cui sede sul nostro territorio si trova in via Marzabotto 12 contattabile al numero 800.049.722  oppure  all'indirizzo mail:  centroantiviolenza@fondazionesomaschi.it”.

Il Comune ha aderito al progetto "Panchine rosse”

L'amministrazione comunale ha inoltre  aderito al progetto "Panchine rosse” dell'associazione Ventunesimodonna che, in collaborazione con le associazioni Comteatro e La Speranza, provvederà a dipingere di rosso alcune panchine della città, simbolo fisico e segno tangibile di un impegno volto ad aiutare le donne a uscire da situazioni di violenza, come spiegano dal Comune. “Affinché al valore simbolico di richiamo e di riflessione si aggiunga l'utilità, sulle panchine verrà infatti riportato il numero 1522, a cui le donne si possono rivolgere per avere aiuto o consigli per iniziare un nuovo percorso di vita”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Protesta studenti Falcone Righi