Giornale dei Navigli > Attualità > Nido cade da un traliccio: cinque gheppi salvati da Ape e Enpa
Attualità Rozzano -

Nido cade da un traliccio: cinque gheppi salvati da Ape e Enpa

Trovati a terra, ancora all'interno del nido, da alcuni operai di un cantiere del Fiordaliso di Rozzano.

gheppi salvati Enpa

Nido cade da un traliccio: cinque gheppi salvati da Ape e Enpa.

Nido cade da un traliccio: cinque gheppi salvati da Ape e Enpa

ROZZANO – “Questi piccoli gheppi di pochi giorni sono stati trovati a terra, ancora all’interno del nido, da alcuni operai di un cantiere del Fiordaliso di Rozzano. Grazie al primo intervento del personale dell’Oasi Smeraldino e degli agenti della polizia locale di Rozzano, accertate le condizioni disperate dei cinque piccoli rapaci, è stato chiesto il pronto intervento dei soccorsi dell’Enpa di Milano”.

Questo era lo stato dei gheppi nel loro nido al momento del ritrovamento, come racconta Enpa

Una storia a lieto fine raccontata da Enpa

A raccontare la storia a lieto fine per i piccoli uccellini, è proprio l’Ente che si occupa della protezione degli animali. “La caduta del nido è stata probabilmente causata dal temporale della notte precedente: all’arrivo presso la sede dell’Enpa i piccoli rapaci erano infatti ipotermici e non reagivano praticamente ad alcuno stimolo, segno che i genitori non erano più riusciti ad alimentarli per un lungo periodo. Con l’aiuto di tappetini termici, miele e acqua, hanno pian piano iniziato a riprendersi e ora stanno decisamente meglio. Il traliccio dal quale è caduto il nido era una delle strutture pubblicitarie utilizzate dal centro commerciale. Una delle molte storie a lieto fine grazie alla presenza dei soccorritori Enpa”.

Buone notizie, quindi, per i rapaci che sono stati soccorsi da Catia Acquaviva e dai volontari di Ape Natura, l’associazione che si occupa della gestione dell’oasi Smeraldino di Rozzano.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente