Giornale dei Navigli > Attualità > Le buone pratiche di lavoro e di socialità… ai tempi del coronavirus
Attualità Corsico -

Le buone pratiche di lavoro e di socialità… ai tempi del coronavirus

La rubrica dedicata al mondo dell'impresa e dell'associazionismo.

Le buone pratiche di lavoro e di socialità… ai tempi del coronavirus.

Le buone pratiche di lavoro e di socialità… ai tempi del coronavirus

CORSICO – Oggi come sempre, e oggi più che mai, vogliamo essere vicino alle nostre imprese che da sempre hanno creduto in noi e che nel tempo ci hanno sostenuti. Eccoci pronti a raccontare di chi vive e lotta per mantenere “quello che ha costruito”.

Fate conoscere la vostra iniziativa oggi per costruire il domani

Offriamo la possibilità di far conoscere la vostra iniziativa, il vostro credere e il vostro fare oggi, con il
desiderio di costruire il domani. Al centro di tutto il lavoro che, oltre ad un fatto economico, è una socialità che non
può morire e che deve vivere con molta dignità. C’è chi non si ferma. Pensa e ripensa a come mettersi in gioco.
Vogliamo raccontare e promuovere ogni opera associativa, commerciale, professionale che, alla luce di quanto accade, non si accontenta di rimandare al “domani si vedrà”.

Oggi è necessario non fermarsi, non aspettare il domani…

Chi, con tutta la forza, l’energia e ogni creativo tentativo, vuole testimoniare che con la solidarietà e l’aiuto di Dio, nessun virus e nessuna politica potrà togliere quello che in anni passati è stato costruito. Oggi è necessario non fermarsi, non aspettare il domani… È necessario aiutarci in ogni modo per ricreare una comunità di solidarietà d’impresa. Vogliamo raccontare ai nostri lettori di protagonisti che, senza illusioni ma con molto desiderio, pensano ripensano a come “cambiarsi d’abito”.

L’imprevisto che vince sempre e noi non impariamo mai!

Nascono storie incredibili che sono anche suggerimenti, esperienze da osservare e anche imitare. Vogliamo presentare ai nostri lettori storie e buone notizie. Già, ma cosa rimane della questione ideale? Dopo tutto questo insuccesso dei nostri programmi, progetti, aspettative, dopo tutto questo far vedere i pugni in ogni circostanza, cercare potere, l’affermazione di sé in ogni campo… l’imprevisto ci ha battuti alla grande. Già, l’imprevisto che vince sempre e noi non impariamo mai! Qualche pensiero sul nostro  considerarsi indipendenti da tutto e da tutti c’è da farselo e farselo seriamente…

La provocazione di Papa Francesco

L’imprevisto? “Oggi nel dramma della pandemia, di fronte a tante certezze che si sgretolano, di fronte a tante
aspettative tradite… nel senso dell’abbandono che ci stringe il cuore…[…] il dramma che stiamo vivendo ci spinge a
prendere sul serio quello che è serio, che la vita non serve se non si serve, non pensiamo a quello che ci manca ma al bene che possiamo fare”.  Da parte del nostro giornale, facciamo nostra questa grande provocazione di Papa Francesco e ci mettiamo al servizio di chi “ci vuole usare” per parlare ai nostri lettori… che sono sempre benevolmente curiosi di ogni esperienza.

La rubrica dedicata al mondo dell’impresa e dell’associazionismo

PROMOIMPRESA: una rubrica che racconta come la conoscenza delle esperienze attuali abbia generato “buone
pratiche” di lavoro e di socialità o semplicemente promosso la propria attività. Un pungolo, un suggerimento che
possa essere di aiuto a chi ancora è alla ricerca di una via d’uscita. Il nostro invito è rivolto in particolare ad ogni
forma d’impresa e soprattutto al mercato del “Terzo Settore”.
Scrivi a: gdn.promoimpresa@gmail.com. Sarete contattati , lasciate anche il vostro numero di telefono. Ecco, più che fare rete, oggi, è necessario fare goal… Non restare in panchina, entra in squadra!

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente