Misure anti contagio: ingressi contingentati nei supermercati di Buccinasco

Obbligo per gli esercizi commerciale ad una maggiore attenzione all’interno delle proprie strutture.

Misure anti contagio: ingressi contingentati nei supermercati di Buccinasco
Attualità 13 Novembre 2020 ore 12:47

Misure anti contagio: ingressi contingentati nei supermercati di Buccinasco.

Misure anti contagio: ingressi contingentati nei supermercati di Buccinasco

BUCCINASCO – Ingressi contingentati e misurazione della temperatura obbligatoria nei supermercati di Buccinasco. Lo ha deciso il sindaco Rino Pruiti che ha firmato un’Ordinanza per obbligare gli esercizi presenti sul territorio comunale a una maggiore attenzione all’interno delle proprie strutture.

Le parole del sindaco

“Andare a fare la spesa è una necessità – spiega il sindaco Rino Pruiti – e deve essere garantita la massima sicurezza all’interno dei supermercati: quindi ho firmato un’Ordinanza per rendere obbligatoria la misurazione della temperatura di tutti i clienti prima dell’ingresso. Non tutti oggi lo fanno ancora, sebbene sia fortemente raccomandato e limitare il numero di persone all’interno della struttura. Ovviamente l’obiettivo non è la creazione di code all’esterno, ma la tutela della salute di tutti. Siamo in emergenza, non è più tempo di considerare le misure di prevenzione con leggerezza o trovare i modi per aggirare le regole: ho obbligato gli esercenti a controlli più serrati ma faccio appello anche al buon senso dei cittadini. Andiamo a fare la spesa solo quando è necessario, scegliamo anche supermercati meno frequentati, orari differenti e soprattutto usiamo sempre correttamente la mascherina coprendo bocca e naso”. In caso di violazione delle prescrizioni sarà applicata la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 a 1000 euro.

Nel dettaglio l’Ordinanza prevede l’adozione delle seguenti misure a tutela della salute pubblica presso le medie strutture di vendita al dettaglio:

– predisporre adeguata informazione sulle misure di prevenzione;

– provvedere alla misurazione della temperatura corporea, con strumenti non invasivi e comunque avendo cura di tutelare la protezione dei dati personali, con l’obbligo di vietare l’accesso alla struttura dei soggetti con temperatura superiore a 37,5 °C, informandoli della necessità di fare immediato ritorno al proprio domicilio e contattare il medico di medicina generale;

– predisporre sistemi di controllo degli accessi, tali da garantire che siano evitati assembramenti e che in ogni caso sia garantito il mantenimento della distanza di un metro tra ogni persona (anche all’esterno della struttura);

– mettere a disposizione della clientela sistemi per l’igiene delle mani con prodotti igienizzanti a base alcolica, di cui sia garantita ampia disponibilità e accessibilità;

– obbligo di indossare costantemente una idonea mascherina per la copertura delle vie aeree, sia per la clientela che per gli operatori e addetti alle vendite.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste