Giornale dei Navigli > Attualità > Mascherine come opere d’arte realizzate dagli ospiti del Centro Autismo
Attualità Naviglio grande -

Mascherine come opere d’arte realizzate dagli ospiti del Centro Autismo

Venerdì 24 luglio al Centro Autismo dell’ASST Santi Paolo e Carlo pazienti e operatori trasformeranno “sterili” e tristi mascherine chirurgiche in vere e proprie opere d’arte.

mascherine Centro Autismo

Mascherine come opere d’arte realizzate dagli ospiti del Centro Autismo.

 Mascherine come opere d’arte realizzate dagli ospiti del Centro Autismo

MILANO – Venerdì 24 luglio alle ore 14 presso il Centro Autismo dell’ASST Santi Paolo e Carlo, pazienti e operatori trasformeranno “sterili” e tristi mascherine chirurgiche in vere e proprie opere d’arte grazie alla collaborazione dell’artista milanese Gregorio Mancino.

mascherine Centro Autismo

Il progetto ideato dallo staff del Centro Diurno

“Mascherine Mascherate” è il nome del progetto dato dai giovani pazienti del Centro di via Ovada. Quadri e istallazioni che vedranno protagonista la mascherina chirurgica, dispositivo di protezione individuale che i pazienti stanno colorando in questi giorni insieme a medici, educatori e psicologi del Centro per facilitarne la conoscenza. Un progetto ideato dallo staff del Centro Diurno per la ripresa delle attività negli spazi di via Ovada dopo il lungo periodo di lockdown.

mascherine Centro Autismo

Realizzato dai ragazzi del Centro Autismo

Uno dei primi obiettivi è stato quello di accompagnare bambini e ragazzi a comprendere il senso dei cambiamenti in atto dovuti alla situazione sanitaria, e quindi favorire l’integrazione e l’adattamento sociale. Un compito importante e stimolante per gli operatori che hanno realizzato con i ragazzi attività modulate in base alle caratteristiche e abilità di ciascuno. I ragazzi hanno partecipato con entusiasmo, familiarizzando in modo divertente con lo strumento dpi, decorandolo a piacere.

L’attività degli operatori nel periodo di emergenza

“Durante questo periodo di emergenza abbiamo ritenuto fondamentale garantire continuità sia nei percorsi educativi che nelle relazioni con i nostri ragazzi e le loro famiglie. Abbiamo riorganizzato l’attività con interventi da remoto come videochiamate, realizzato tutorial ad hoc sul corretto lavaggio delle mani, come indossare e togliere la mascherina, utilizzando nuovi strumenti e strategie che ci hanno permesso di accedere ai contesti di vita quotidiana delle famiglie che seguiamo. Sinergia e collaborazione con i genitori sono state fondamentali e ci hanno permesso di rimanere loro accanto, grazie anche alla grande disponibilità e professionalità degli operatori” ha dichiarato Maria Paola Canevini, direttore della struttura di Neuropsichiatria Infantile-CRE dell’ASST Santi Paolo e Carlo.

Gregorio Mancino, l’artista del colore e del sorriso

mascherine Centro Autismo

E chi, meglio di Gregorio Mancino, l’artista del colore e del sorriso, l’uomo dal cuore grande come quello che ha dipinto sulla porta del suo studio che si affaccia sul Naviglio Grande a Milano, poteva comprendere l’importanza di questo progetto e proporre ai ragazzi di realizzare dei quadri con le loro mascherine? “Se potessi colorerei il mondo come ho fatto con la mia automobile che sembra più un prato fiorito che un veicolo, perché i colori ci aiutano quando c’è necessità di recuperare fiducia e speranza per sorridere alla vita. Il progetto “Mascherine Mascherate” è proprio questo” ha commentato Gregorio Mancino.

Il direttore generale dell’ASST Santi Paolo e Carlo

“La collaborazione tra il nostro Centro, famiglie, scuole e reti di supporto esterne coinvolte è stata fondamentale ed efficace per affrontare questo periodo di emergenza – ha dichiarato Matteo Stocco, direttore generale dell’ASST Santi Paolo e Carlo –. Un impegno ricco di soddisfazioni raccolte e di stimoli per il lavoro futuro”.

I ragazzi del Centro Autismo sono pronti ad accogliere il maestro d’arte

I ragazzi del Centro sono pronti con pennelli, matite, colori, sorrisi e tanta allegria in attesa di venerdì 24, quando il maestro d’arte Gregorio varcherà la soglia di via Ovada e realizzerà con loro le opere che saranno esposte nel weekend presso la bottega dell’artista, al civico 4 di via Alzaia Naviglio Grande.

mascherine Centro Autismo

Il Centro diurno per l’Autismo di Via Ovada

Il Centro diurno per l’Autismo di Via Ovada 34 dell’ASST Santi Paolo e Carlo è un servizio che fa parte della Struttura Complessa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e Adolescenza diretta da Maria Paola Canevini. Svolge ruolo terapeutico-riabilitativo multidisciplinare con una presa in carico di circa 60 bambini e ragazzi nella fascia d’età infantile-adolescenziale con diagnosi di Disturbo di Spettro Autistico. L’équipe multidisciplinare è composta da vari specialisti: Neuropsichiatra Infantile, Educatori Professionali, Logopedista e Psicologa.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente