Mancano le bombole per l’ossigeno, l’appello: “Restituite i vuoti”

La richiesta arriva da più parti ed è amplificata da Federfarma e Ordine dei medici.

Mancano le bombole per l’ossigeno, l’appello: “Restituite i vuoti”
Attualità 14 Novembre 2020 ore 19:08

Mancano le bombole per l’ossigeno, l’appello: “Restituite i vuoti”

Mancano le bombole per l’ossigeno, l’appello: “Restituite i vuoti”

Sono oltre 18mila le farmacie aderenti a Federfarma, che sottoscrivono l’appello, in linea con quanto emerso nel corso del Tavolo di confronto avviato dall’AIFA con Federfarma e Assogastecnici (Associazione delle aziende che operano nel campo della produzione e distribuzione dei gas tecnici, speciali e medicinali) per individuare le soluzioni più idonee ad assicurare le terapie necessarie a tutti i malati in assistenza domiciliare.

Obiettivo: riutilizzo

Le bombole riconsegnate in farmacia, come previsto dall’AIFA, potranno essere sanificate e riempite di ossigeno terapeutico per un nuovo utilizzo. Sarebbero infatti un milione le bombole mancati all’appello al momento, come riportano i nostri colleghi di primamilanoovest.it: vanno riconsegnate.

“La restituzione delle bombole di ossigeno in farmacia è necessaria per garantire la disponibilità di ossigeno terapeutico a tutti i malati affetti da patologie respiratorie o colpiti da Covid-19” afferma il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo. “A seguito di un monitoraggio effettuato da Federfarma, abbiamo rilevato alcune difficoltà di reperimento di bombole di ossigeno per le cure domiciliari di pazienti affetti da patologie respiratorie o connesse al Covid-19”, chiosa.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste