Giornale dei Navigli > Attualità > Mammì (M5S): “Allarme suicidi durante l’emergenza Covid. Necessario intervenire subito”
Attualità Naviglio grande -

Mammì (M5S): “Allarme suicidi durante l’emergenza Covid. Necessario intervenire subito”

In meno di due mesi sarebbero almeno 37 i suicidi e 25 i tentativi, direttamente riconducibili all’emergenza coronavirus.

Mammì allarme suicidi

Mammì (M5S): “Allarme suicidi durante l’emergenza Covid. Necessario intervenire subito”.

Mammì (M5S): “Allarme suicidi durante l’emergenza Covid. Necessario intervenire subito”

MILANO – L’onorevole del Movimento Cinque Stelle Stefania Mammì, interviene alla Camera con una interrogazione al premier Conte e al ministro Speranza per sensibilizzare la politica sull’aumento dei casi di suicidio durante l’emergenza covid-19.

L’intervento alla Camera

“Serve subito una struttura che si possa occupare di questa emergenza e della sua prevenzione. Chiedo di avviare un lavoro di monitoraggio per una costruzione del benessere”, ha commentato l’onorevole. “Il Covid è stato un detonatore per alcune fragilità già esistenti e secondo quanto denunciato recentemente dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’emergenza sanitaria in corso potrebbe determinare anche un’emergenza di ordine psichiatrico – prosegue l’onorevole Mammì –.

In meno di due mesi sarebbero almeno 37 i suicidi e 25 i tentativi

La Fondazione BRF – Istituto per la Ricerca in Psichiatria e Neuroscienze, ha aperto un Osservatorio Suicidi Covid-19 e di recente ha scritto che in meno di due mesi sarebbero almeno 37 i suicidi e 25 i tentativi, direttamente riconducibili all’emergenza coronavirus. Numeri destinati drammaticamente a crescere perché l’incremento dei suicidi va di pari passo col potenziale incremento di disturbi e patologie psichiche”.

Quali azioni intraprendere nell’ambito della salute mentale?

Mammì si rivolge quindi al premier Conte e al ministro Speranza per chiedere “quali azioni intendano intraprendere per assicurare i livelli essenziali di assistenza nell’ambito della salute mentale, specie alla luce dell’emergenza sanitaria ed economica che stiamo vivendo; se non ritengano opportuno monitorare il fenomeno dei suicidi e dei tentati suicidi in Italia, con dati il più possibile contemporanei, e se non sia il caso di creare una struttura (a oggi inesistente) che si occupi, in questa emergenza e al di là dell’emergenza Covid-19, di prevenire il fenomeno dei suicidi e di offrire assistenza e formazione a tutte quelle categorie di persone a rischio”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente