Giornale dei Navigli > Attualità > Maltempo: piogge intense e raffiche di vento provocano danni FOTO
Attualità Buccinasco Corsico -

Maltempo: piogge intense e raffiche di vento provocano danni FOTO

Il maltempo che ha caratterizzato il meteo degli ultimi giorni ha provocato diversi danni a Milano e nell’hinterland.

piogge intense

Maltempo: piogge intense e raffiche di vento provocano danni.

Maltempo: piogge intense e raffiche di vento provocano danni

CORSICO – Il maltempo che ha caratterizzato il meteo degli ultimi giorni ha provocato diversi danni a Milano e nell’hinterland. Raffiche di vento e piogge continue hanno causato problemi alle strade, con buche e vere e proprie voragini, e agli alberi, crollati per il vento.

Alberi caduti a Milano e a Buccinasco

A Milano, domenica pomeriggio, un albero è precipitato sul tram della linea 4 mentre il mezzo era in transito, in zona piazzale Maciachini. Per fortuna nessun ferito nell’impatto. Qualche giorno fa era successo a Buccinasco, con un grosso pino piombato al suolo al parco Marzabotto, anche in questo caso senza grossi danni: l’albero era caduto per lo più all’interno dell’area verde, solo la chioma era finita sul cofano di una macchina posteggiata, quindi, per fortuna, senza causare feriti. L’albero è stato poi tagliato e l’area liberata dai volontari della Protezione civile.

SFOGLIA LA GALLERY:

Un grosso albero spezzato in due a Corsico

È andata così anche a Corsico, in fondo a via Foscolo, dove un grosso albero si è spezzato in due, probabilmente piegato dalle raffiche di vento che hanno caratterizzato gli ultimi giorni. Il tronco si è squarciato a metà, provocando il crollo dei rami che sono stati poi accatastati sul marciapiede, in attesa della rimozione.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente