Attualità

Le note di Daniele | Viaggi spaziali

Popolo dei Navigli siete pronti al Decollo ! ! ! Chi si accontenta gode, ma non è vero per tutti. Alcuni hanno tutto e continuano a desiderare anche la Luna. E non è un modo di dire.

Le note di Daniele | Viaggi spaziali
Attualità Naviglio grande, 13 Novembre 2021 ore 12:05

Le note di Daniele | Viaggi spaziali

Le note di Daniele | Viaggi spaziali

Popolo dei Navigli siete pronti al Decollo ! ! ! Chi si accontenta gode, ma non è vero per tutti. Alcuni hanno tutto e continuano a desiderare anche la Luna. E non è un modo di dire.

Il signor Amazon

Jeff Bezos, il signor Amazon, è uno dei massimi esponenti di coloro che risultano attivi nella promozione del Turismo Spaziale.
È almeno dagli anni settanta che l’uomo sogna di viaggiare nello spazio, vivendo realmente quello che la pellicola di Stanley Kubrick ha fatto vedere al cinema e in tv. Gli appassionati di fantascienza sapevano che il genere cinematografico e letterario era per tutti, ma nella realtà i viaggi nello Spazio e intorno al Mondo erano riservati a super esperti alla scoperta di ciò che ci circonda.

ecospi

Oggi siamo arrivati ai voli spaziali commerciali: 200.000 dollari per dodici minuti a 150 km dalla Terra, con la metà del tempo in Assenza di Gravità (per sentirsi leggeri). E mica ci si vorrà allenare in palestra per questa esperienza ? ? ? Eh no ! ! !
L’addestramento da Cosmonauta, dal costo di qualche decina di migliaia di euro, avviene presso gli stessi centri dove si esercitano i “Viaggiatori” Professionisti.

Il mio pensiero

Innumerevoli gli spunti di riflessione che offre questo fenomeno: conoscenza di altri Pianeti e magari Forme di Vita, scoperte sensazionali della nostra stessa Terra esaminata da lontano, l’inquinamento e il surriscaldamento con l’auspicata possibilità di limitarne gli effetti. Io però ho una domanda . . . : secondo voi, quando, dopo un duro allenamento al Centro di Addestramento con la super offerta “porta un amico” e l’acquisto di un biglietto “low cost” con decollo ad orari scomodi da Cape Canaveral, saremo a 150 km dalla Terra, riusciremo a riconoscere dall’alto i nostri Navigli ? ? ?

I piedi per terra

Nella mia vita io sono sempre stato uno pratico, uno con i piedi per terra, mi sono posto degli obiettivi a volte raggiunti, a volte sfiorati e a volte sbagliati ma ho sempre apprezzato quello che la Vita, la Natura e la Terra mi dava e pertanto preferirei che l’impegno dell’Uomo, dei Ricchi, degli Scienziati, fosse indirizzato e focalizzato sul miglioramento della nostra “Mamma Terra” poi, se il turismo spaziale si dimostrasse anche e soprattutto pro domo Mamma Terra, allora ben venga . . . dimenticavo . . . io i Nostri Navigli li riconoscerei anche da Marte ! ! ! Buon Week End a Tutti

Daniele Squatriti