Menu
Cerca
GIORNO DEL RICORDO DELLE FOIBE

"Intitolare uno spazio pubblico ai martiri delle foibe", la proposta a Trezzano

"E' fondamentale che il 10 febbraio venga ricordato e celebrato come merita e che tutti i cittadini siano sensibilizzati e coinvolti"

"Intitolare uno spazio pubblico ai martiri delle foibe", la proposta a Trezzano
Attualità Trezzano, 09 Febbraio 2021 ore 10:20

"Intitolare uno spazio pubblico ai martiri delle foibe", la proposta a Trezzano.

"Intitolare uno spazio pubblico ai martiri delle foibe", la proposta a Trezzano

TREZZANO SUL NAVIGLIO – “Sensibilizzare il sindaco e l’amministrazione comunale alla ricorrenza del 10 febbraio, Giorno del ricordo delle Foibe e degli esuli istriani, fiumani e dalmati, già portata avanti in questi anni.

Questo è stato l’obiettivo dell’incontro, svolto in un clima molto cordiale, tra il sindaco di Trezzano Fabio Bottero, il presidente del consiglio comunale Claudio Albini e i rappresentanti di Fratelli d’Italia Marco Osnato, parlamentare, Franco Lucente, capogruppo in Regione, e Antonino Russo, presidente del circolo cittadino”, scrivono da Fratelli d’Italia.

"Celebrare la ricorrenza e coinvolgere i cittadini"

“Siamo stati ricevuti da Bottero e abbiamo condiviso con lui e il presidente Albini la necessità di celebrare la ricorrenza e di coinvolgere i cittadini in percorsi di conoscenza – dichiarano i rappresentanti politici –. Il sindaco e il presidente del Consiglio comunale, Claudio Albini, richiamando anche il trentennale gemellaggio con la città istriana di Buje, hanno confermato che l’argomento verrà trattato in Consiglio, anche grazie alle proposte avanzate da Fratelli d’Italia.

Un Ordine del Giorno condiviso

Tra le proposte, che verranno portate in aula con un Ordine del Giorno condiviso, ci sarà anche quella di intitolare uno spazio pubblico ai Martiri delle Foibe e agli esuli. Per noi è fondamentale – concludono – che il 10 febbraio venga ricordato e celebrato come merita e che tutti i cittadini siano sensibilizzati e coinvolti. Per questo abbiamo parlato e parleremo con quanti più sindaci possibile e ringraziamo tutti i nostri rappresentanti nei comuni per il lavoro che stanno facendo”.