Illuminazione pubblica, “Fondamentale la sinergia con i cittadini”

L’Amministrazione di Buccinasco a fine maggio ha fatto il punto insieme ai cittadini.

Illuminazione pubblica, “Fondamentale la sinergia con i cittadini”
Attualità 18 Giugno 2019 ore 10:24

Illuminazione pubblica, “Fondamentale la sinergia con i cittadini”

Illuminazione pubblica, “Fondamentale la sinergia con i cittadini”

BUCCINASCO – Una sinergia che funziona. Secondo il Comune, la collaborazione con i cittadini che mettono a disposizione le proprie competenze professionali e il proprio tempo, è fondamentale. Si parla di illuminazione pubblica su cui l’Amministrazione a fine maggio ha fatto il punto insieme ai cittadini che si sono dimostrati attenti (e competenti) in materia.

L’incontro con i cittadini

Il nuovo appalto è stato avviato oltre un anno fa e il Comune ha deciso di incontrare i cittadini per prendere nota delle criticità segnalate. “Occorre tenere ben presente – spiegano dal Comune – che il rinnovamento dell’intero sistema della illuminazione pubblica con l’introduzione di lampade a risparmio energetico (si risparmia il 60% di energia elettrica) è un lavoro molto complicato e tecnicamente molto specialistico. Per questo il Comune ha chiesto la consulenza di tecnici del settore con competenze specifiche. Il lavoro lungo e complesso non è ancora terminato e la messa a punto di tutto il sistema sarà fatta per gradi”.

Il vice sindaco Arboit

“Al lavoro dei nostri tecnici e degli specialisti – spiega il vice sindaco David Arboit, assessore ai Lavori pubblici – si aggiunge anche il prezioso supporto dei cittadini che ci segnalano anomalie e che mettono a disposizione anche le proprie competenze professionali. Insieme ai tecnici comunali ho incontrato alcuni residenti, che ringrazio: un confronto aperto e puntuale che mi auguro continui in modo sereno anche in futuro”.

Il tema della scarsa illuminazione

Tra i temi affrontati, il problema di una diffusa scarsa illuminazione, secondo i tecnici, perché “l’intervento di riqualificazione dei pali ha dovuto tener conto della legge regionale sull’inquinamento luminoso”. Inoltre, “la quantità di luce adeguata a garantire la sicurezza della circolazione notturna dei veicoli è un parametro di legge e può essere misurata con appositi strumenti scientifici. Quindi se la luce è insufficiente a garantire la sicurezza o invece è sufficiente non è una opinione soggettiva, ma un parametro di legge che si rileva caso per caso con appositi strumenti”, spiegano i tecnici. Inoltre, esiste un problema del fogliame che invade le lampade dei lampioni diminuendone la luce. Anche in questo caso si potrà segnalare e saranno i misuratori a verificare la conformità.

Il punto sulla riqualificazione

I cittadini, che hanno richiesto anche approfondimenti sul progetto di riqualificazione del sistema dell’illuminazione di Buccinasco realizzato da Citelum (a cui sono stati affidati circa 2.267 pali che erano proprietà di Enel Sole – rimangono fuori circa 970 pali di proprietà del Comune), hanno inoltre chiesto informazioni sulla tempistica dei contratti. Il Comune ha spiegato che “la conclusione della prima parte del contratto era prevista in un tempo di 15 mesi e così è stato. Una ventina circa di pali per ragioni tecniche varie sono stati lasciati indietro e si interverrà in seguito”.

Ridotte le segnalazioni dei cittadini

“Durante l’incontro i funzionari comunali – ha aggiunto Arboit – hanno comunicato che si sono ridotte notevolmente le segnalazioni di malfunzionamento o di “mancanza di luce” da parte dei cittadini. Significa che la situazione è nettamente migliorata, le vie della città sono adeguatamente illuminate, un risultato ottenuto con uno straordinario risparmio energetico. Le segnalazioni dei cittadini sui malfunzionamenti della illuminazione pubblica sono sicuramente un contributo prezioso per migliorare l’efficienza del sistema. Le verifiche del caso verranno affidate quando necessario al tecnico professionista incaricato che eseguirà le misurazioni strumentali opportune. Ringraziamo chi si fa carico di monitorare e segnalare eventuali malfunzionamenti e/o disservizi, le segnalazioni vengono sempre prese tutte in carico, l’Ufficio è sul pezzo in tempo reale, se si dovesse comunicare alla città nel dettaglio tutta la gran quantità di lavoro svolto si toglierebbe tempo prezioso alla gestione. Nessuna reticenza, quindi, semplice buon senso”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste