Il sindaco Beppe Sala: "No al lockdown ora. Serve realismo e prudenza"

"Abbiamo meno di 300 posti occupati in terapia intensiva, sono in crescita ma lontani dai 1.700 del picco dell’emergenza".

Il sindaco Beppe Sala: "No al lockdown ora. Serve realismo e prudenza"
Attualità 28 Ottobre 2020 ore 12:18

Il sindaco Beppe Sala: "No al lockdown ora. Serve realismo e prudenza".

Il sindaco Beppe Sala: "No al lockdown ora. Serve realismo e prudenza"

MILANO – Si torna a parlare di lockdown, soprattutto nei territori più colpiti dalla crescita dei contagi come Milano e Napoli. Il sindaco Beppe Sala, in un videomessaggio, ci ha tenuto a ribadire la sua contrarietà all’ipotesi di una chiusura totale cittadina.

Evocato lockdown per Milano e Napoli

“Ci siamo sentiti con il sindaco di Napoli Luigi De Magistris perché ieri il consulente del Ministero della Salute, il professor Ricciardi, ha evocato un lockdown per Milano e Napoli. Abbiamo scritto al Ministro, chiedendo se quella è un’opinione del consulente o del Ministero e, in questo caso, se è basata su dati e informazioni che loro hanno ma noi no.

300 posti occupati in terapia intensiva, lontani dai 1.700 del picco dell’emergenza

Dico questo perché prepotentemente è tornato al centro della discussione il tema del lockdown e per quello che osservo a oggi ritengo che sia una scelta sbagliata”. Il primo cittadino parla di “responsabilità e ragiono con testa e cuore. Guardo i dati. Abbiamo meno di 300 posti occupati in terapia intensiva, sono in crescita ma lontani dai 1.700 del picco dell’emergenza. il 90% dei decessi – ancora Sala – riguarda over 70: bisogna creare spazi di ricovero per le quarantene e per gli asintomatici. Stiamo lavorando per questo con Ats e Regione. C’è tempo per la polemica e tempo per la collaborazione. So che esistono due fazioni, una che chiede il lockdown e l’altra che dice di no. Penso che ora non ci siano le condizioni per prevedere una chiusura totale”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home