Attualità
“Perché sei un essere speciale”

Il murale dedicato a Franco Battiato a Corsico: il regalo di Marinela alla città

La dentista ha voluto donare un trittico di murales dal titolo "Le cure". Si inizia con il cantautore recentemente scomparso. Il sindaco: "Un regalo prezioso".

Il murale dedicato a Franco Battiato a Corsico: il regalo di Marinela alla città
Attualità Corsico, 23 Giugno 2021 ore 10:51

Il murale dedicato a Franco Battiato a Corsico: il regalo di Marinela alla città.

Il murale dedicato a Franco Battiato a Corsico: il regalo di Marinela alla città

CORSICO – Forse quando era bambina Marinela non pensava di diventare una professionista affermata. Ci sperava, lo sognava. Un sogno stretto tra le mani e nella testa. E, si sa, i sogni spingono a puntare in alto, a guardare il cielo. Marinela ha visto il cielo dell’Albania, dal piccolo paesino dove è nata e cresciuta. Poi ha visto quello sopra Bari, dove si è laureata. E quello di Milano. Di Buccinasco, dove vive, e di Corsico, dove ha aperto lo studio dentistico MK di via Sant’Adele, il suo sogno realizzato. Il cielo sopra l’Albania era un cielo di ribellione, dove si respirava la povertà e la voglia di riscatto. Le difficoltà non sono mancate, a partire dalla famiglia che, forse per paura di perdere la figlia, di vederla partire per mete troppo lontane, non ha appoggiato le sue ambizioni, i tentativi di emigrare per rincorrere gli obiettivi di studio e affermazione.

Un sogno realizzato

Dopo la laurea all’Università di Bari, una vita passata sui libri, ancora oggi. Perché, si sa, studiare non è mai abbastanza, soprattutto per chi svolge la professione di dentista. E poi, c’era la passione per quel lavoro, ereditata dal papà. Una passione così grande che l’ha spinta ad aprire il suo studio a Corsico in piena emergenza sanitaria, nonostante le difficoltà, la crisi, il timore. Perché fare il medico significa anche mettere da parte la paura, per i pazienti. E così, Marinela Kopo, 38 anni, ce l’ha fatta. Sorride parlando dei suoi traguardi, si emoziona raccontando dei suoi amori, i due figli di 4 e 7 anni e il marito Lorenzo. Curare i pazienti per lei è una missione, al di là della mera professione. È donare qualcosa, facendolo al meglio. E ora che il suo sogno è realizzato, sente di dover fare qualcosa per gli altri, oltre a prendersi cura in prima persona dei pazienti.

Un regalo alla città: un trittico

Ha voluto fare un dono speciale alla città di Corsico, regalandole bellezza. Un trittico di opere su muro che è iniziato con la realizzazione di Franco Battiato, cantautore recentemente scomparso. A mettere il volto dell’artista su muro, è stato il fuoriclasse della bomboletta Mario Jin, già autore dei murales a Buccinasco che ricordano Ennio Morricone, Giancarlo Siani, Rita Levi Montalcini, Sandro Pertini. Gli altri due personaggi che arricchiranno il muro dell’edificio di via Milano, angolo via Turati, dove, si spera, sorgerà la nuova biblioteca, rimangono top secret. Per ora, si sa solo che saranno uno scienziato e un magistrato.

5 foto Sfoglia la gallery

“Le cure”, simbolo della cura verso gli altri

Marinela ha voluto regalare a Corsico l’opera intitolata “Le cure”, simbolo della cura verso gli altri (la sua, ma anche quella della celebre canzone di Battiato), cura del territorio, il prendersi cura della propria città, arricchendola di bellezza. Un’idea che è piaciuta al sindaco Stefano Martino Ventura che ha accolto “molto volentieri la proposta di far realizzare tre diversi murales – commenta –, perché sono una forma d'arte capace di dare colore, di esprimere dei pensieri e delle sensazioni, di ricordare alcune figure della musica, ma anche della scienza e della magistratura che hanno lasciato a tutti noi importanti eredità.

Un progetto che si inserisce nel più ampio piano artistico in città che ha visto la realizzazione del murale in piazza Papa Giovanni XXIII, ideato dagli studenti del Falcone-Righi e realizzato dai giovani della Libera Masseria di Cisliano per rendere omaggio ai giudici Falcone, Morvillo e Borsellino e agli agenti delle loro scorte, oltre che ad altre vittime di mafia. Il secondo murale è dedicato alla natura, con in primo piano un airone, realizzato da Enel lungo l'Alzaia in occasione del Giro d'Italia”.

“Perché sei un essere speciale”

Il sindaco ringrazia Marinela che a sua volta dice grazie “all’Amminsitrazione e agli uffici comunali per aver autorizzato la realizzazione del murale, condividendo lo spirito del percorso di cura, decoro e bellezza a cui l’opera si ispira. Grazie anche a Mario Jin che ancora una volta dimostra talento e grande professionalità nell’espressione della sua arte”. Battiato guarda Corsico e Corsico guarda Battiato, strade riflesse negli iconici occhiali. Di fianco al viso dell’artista eterno, la frase più bella, dedicata a chi passa e ci posa sopra gli occhi: “perché sei un essere speciale”.