Attualità
IL LIVE

Il concerto di Paky tra i palazzi di Rozzano divide i cittadini. In centinaia per l'evento del rapper

Non sono mancate le polemiche riguardo la scelta della location.

Il concerto di Paky tra i palazzi di Rozzano divide i cittadini. In centinaia per l'evento del rapper
Attualità Rozzano, 11 Marzo 2022 ore 11:00

Il concerto di Paky tra i palazzi di Rozzano divide i cittadini

ROZZANO – I cittadini di Rozzano si sono divisi in due.

Le polemiche

C'è chi ha sostenuto la voglia di divertirsi, di tornare alla normalità, pur in un momento tragico come quello che stiamo vivendo, con il conflitto bellico e il covid non ancora del tutto archiviato. E poi c’è chi ha condannato la scelta di organizzare un concerto “in mezzo ai palazzi, disturbando in un giorno di settimana chi voleva riposare”.

Il live

Si parla del concerto del cantante rozzanese Paky che ieri sera ha radunato centinaia di persone, soprattutto giovani fan, tra i palazzi di via Mimose. Proprio la vicinanza alle case ha disturbato alcuni abitanti che sui social hanno lamentato “musica assordante, di giovedì sera. Assurdo concedere i permessi – da Aler, ndr – per organizzare un evento del genere in mezzo alle abitazioni”. Ma c’è anche chi replica sostenendo “il valore della musica, dopo due anni chiusi si può anche tollerare un’oretta di frastuono”. Coloro che si sono sentiti disturbati dal concerto chiedono “come sia possibile organizzare un evento di questa portata, con centinaia di persone, proprio in mezzo ai palazzi: perché non l’hanno fatto in piazza davanti al Comune?”, mentre i sostenitori del concerto difendono il cantante che ha pensato di presentare in anteprima l’album “Salvatore” in attesa dell’uscita a mezzanotte.

Il successo

Centinaia le persone che si sono radunate sotto il palco (presente anche il rapper Shiva di Corsico) per il cantante di Rozzano che conta centinaia di migliaia di fan (250mila su YouTube) e 27 milioni di visualizzazioni per il video di “Rozzi”, contestato perché presentava una Rozzano di delinquenza, criminalità, pistole e droga. Negli ultimi anni Paky ha guadagnato consenso e seguito, i suoi video totalizzano centinaia di migliaia di visualizzazioni. Paky deriva dalla parola “pakartas” che in lituano significa impiccato. Il rapper, Vincenzo Mattera, ha 22 anni, è nato a Secondigliano e cresciuto a Rozzano. Nel suo ultimo album vanta collaborazioni eccellenti con Mahmood, Marracash e Gué. Su un articolo pubblicato da Rockol, il rapper lamenta “l’assenza delle istituzioni, dello Stato, della politica. Servono iniziative, aggregazione. Ho fatto proposte al Comune. Magari quando sarò grande diventerò sindaco di Rozzano e avrò più voce”.