Attualità

I social media e la strategia per gli Ecommerce

Ormai è chiaro che le reti sociali stanno fornendo agli e-commerce molte opportunità di vendita.

I social media e la strategia per gli Ecommerce
Attualità Naviglio grande, 25 Gennaio 2022 ore 11:00

I social media e la strategia per gli Ecommerce.

I social media e la strategia per gli Ecommerce

Ormai è chiaro che le reti sociali stanno fornendo agli e-commerce molte opportunità di vendita. Infatti, molti hanno creato dei negozi online usando i social  (un chiaro esempio è Facebook, che permette di creare un "mini negozio" per vendere i propri prodotti senza che i clienti debbano lasciare la rete). In generale, i social network aiutano organicamente ad aumentare le vendite, ma non tutti lo fanno allo stesso modo. Facebook, Twitter, TikTok, Instagram, Clubhouse... ce ne sono molti e ognuno ha la sua strategia. I più noti sono senza dubbio Facebook e Instagram, due grandi "poteri" per un negozio online, ma altri stanno riscontrando forti crescite come Tik Tok. Sai quale strategia può portarti da 0 a 100? Ve lo spieghiamo qui sotto.

Reti sociali e canali per creare una vera e propria comunità

Creare una strategia di social media non è solo una questione di cercare su Internet, tirare fuori un manuale e applicarlo. Ogni negozio online ha i suoi "trucchi" e strategie che funzionano in base ai loro obiettivi. Ciò che possono avere in comune le diverse strategie è quello di generare una comunità di persone che hanno un  interesse comune. Quindi, avete bisogno di utenti veramente interessati, sia per i prodotti che avete in vendita e sia per i servizi che offrite. Se questo non avviene, non interagiranno e i risultati saranno solo pochi like, per poi dimenticarsi di voi. Per esempio, immaginate di avere un negozio di giocattoli e di chiedere a tutti i tuoi amici di Facebook di mettere "mi piace" alla tua pagina. Ma tra tutti, ci sono persone che non hanno figli, o a cui non piacciono i giocattoli. Forse, per impegno lo faranno, ma non aspettatevi che condividano i contenuti con altri utenti, perché non è qualcosa di loro interesse. I social media dovrebbero essere visti come un club. Dovrebbero essere persone che sono davvero felici di farne parte,a cui piace ricevere le informazioni regolarmente, che hanno gli stessi gusti, e che desiderano far parte al messaggio che stai diffondendo. Ma, per ottenere ciò di cui stiamo parlando, è necessario porsi alcune domande, come ad esempio:

  • A che tipo di contenuti potrebbe essere interessata la mia comunità?
  • Cosa vorrebbero imparare?
  • Con che tipo di contenuti si intrattengono?

La pratica di condividere informazioni e pubblicazioni di altri va bene, ma dobbiamo essere realistici: quello che ci interessa è che parlino di noi, che condividano le nostre pubblicazioni, link e prodotti; perché quello che state realizzando è una comunità fedele al vostro prodotto e che trova utile gli argomenti che vengono trattati.

Per gli e-Commerce, Instagram è il gioiello della corona.

Anni fa, i social network su cui dovevi avere una presenza come negozio online erano Facebook e Twitter. Entrambi i social network stavano crescendo tantissimo, fino a quando Facebook ha superato Twitter ed è diventato il social network più usato per gli e-commerce. Le aziende erano ossessionate dall'aumentare il numero di follower, perché più persone avevi, più possibilità avevi di essere letto e notato. Nel corso del tempo, Facebook ha perso il ritmo, e lo ha fatto relativamente in fretta, perché il pubblico ha cambiato la sua rete. La "moda" non era più Facebook, ma Instagram, e tutti gli e-commerce ci andavano per essere i primi, per essere i più rilevanti nel settore o nel business. Ora, le aziende sono su Instagram e sanno che le pubblicazioni devono essere costanti, intense e dinamiche: storie quotidiane, dirette, video IGTV, brevi video per i Reel, pubblicazioni "normali". Tuttavia, ci si imbatte in un problema, ovvero quello che non si possono mettere link nelle pubblicazioni, e quindi portare il cliente sul tuo sito web è abbastanza difficile e questo danneggia la visibilità.

E poi è arrivato TikTok

TikTok è stata una rivoluzione nei social network. È ancora troppo nuovo per sapere se avrà davvero un lungo futuro, la verità è che non sappiamo ancora fin dove può arrivare. Ma quello che sappiamo è che ci sono molti influencer che stanno trionfando in Tik Tok con battute, balli ecc... I grandi marchi hanno preso nota di questo social network, soprattutto se il loro target è giovane. Quindi, ci sono e-commerce su TikTok? I marchi hanno un posto su questo nuovo social che ha iniziato come una rete musicale,  mentre ora ospita contenuti di diverso genere? Vediamo di dare una risposta cercando di prendere in considerazione le realtà che stanno crescendo enormemente grazie anche a questi canali social. Infatti, analizzando i negozi online che hanno una presenza sui social, troviamo, per esempio, il sexy shop online www.HotWhyNot.com, leader nel settore. Questo negozio utilizza i canali social, tra cui Instagram, per pubblicare contenuti educativi sull'educazione sessuale con un tono fresco, amichevole e naturale, senza essere eccessivamente commerciale. Sui loro canali hanno continuato il loro lavoro educativo, affrontando anche temi di sessualità, adattandosi completamente al tono e al formato che questa rete permette, raggiungendo milioni di visualizzazioni su alcuni dei loro video. Ci sono pochi marchi che creano contenuti di qualità e strategici come Hotwhynot, infatti è un chiaro esempio di adattamento al mezzo e sfruttamento delle opportunità di un boom come è stato e continua ad essere Instagram. Ma questo non significa che se hai un e-commerce non puoi provarlo. L'importante è trovare quell'approccio al proprio canale in modo che sia sufficientemente attraente per chi consuma questo tipo di contenuti. Inoltre, devi tenere in mente che devi agganciare in soli 3 secondi. Quindi, video di qualità, d'impatto e davvero interessanti per un gran numero di persone possono aprirti le porte per salire di livello. Anche se i vantaggi per un marchio della moda di utilizzare il social network sono molti, proprio come Instagram, l'unico link statico che questo social network permette è il profilo. Pertanto, è importante trovare un modo per guidare il traffico verso il negozio. E il modo migliore è quello di creare una landing page che si colleghi alle pagine del sito che vogliamo mettere in evidenza, alle promozioni o alle campagne in corso e anche ai prodotti protagonisti.