Attualità
A scuola con i kart

I futuri meccanici di Buccinasco scendono in pista per una gara sui kart

Il corso ha l’obiettivo di formare piloti meccanici riparatori di autoveicoli che sono tra i professionisti più ricercati sul mercato.

I futuri meccanici di Buccinasco scendono in pista per una gara sui kart
Attualità Buccinasco, 09 Maggio 2022 ore 12:04

Alla manifestazione educativo-sportiva, patrocinata da Regione Lombardia, concorre la Fondazione Ikaros di Buccinasco il cui direttore afferma: "L'obiettivo del corso è di formare meccanici riparatori di autoveicoli, tra i professionisti più ricercati sul mercato".

In pista sul Circuito internazionale di Lignano Sabbiadoro

BUCCINASCO - Sporcarsi le mani e trasformare concetti astratti come attrito, accelerazione, velocità, forza centrifuga e centripeta in esperienza concreta.

La Fondazione Ikaros di Buccinasco in campo per Regione Lombardia

È questo l’obiettivo di “A scuola con i kart”, la manifestazione educativo-sportiva patrocinata da Regione Lombardia, che si concluderà oggi, dalle 9 alle 18, sul Circuito internazionale di Lignano Sabbiadoro. L’iniziativa coinvolge gli studenti del corso in automotive di Enti di formazione professionale di Regione Lombardia e Veneto. Tra questi, la Fondazione Ikaros di Buccinasco che scende in campo per Regione Lombardia insieme a Fondazione Mazzini e Accademia Formativa Martesana. Per Regione Veneto, concorrono Enaip C.S.F. Longarone, Padova e Cittadella.

“A scuola con i kart”

Giunta alla nona edizione, la gara di go-kart non è che la tappa finale di un progetto della durata dell’intero anno scolastico che coinvolge, tra gli altri, i talenti di Ikaros. I ragazzi imparano, in modo divertente e con sana competizione con gli altri istituti, l’assemblaggio, la regolazione dell’assetto con l’aiuto della telemetria e la manutenzione dei kart.

A scuola con i kart

I ragazzi in gara

Un’occasione per sottolineare la progettualità presente nei percorsi di formazione professionale, che si sviluppa anche attraverso iniziative straordinarie che sanno stimolare gli allievi, creando un sano spirito di squadra in un contesto di gara organizzato e strutturato per valorizzare l’apporto di ogni ragazzo e di ogni team.

Gli studenti in gara con i loro kart vengono valutati dalla giuria di professori soprattutto dal punto di vista tecnico e dovranno superare una serie di prove per verificare le competenze tecniche richieste dalla professione come stallonare le gomme, sostituite i supporti motore, cambiare le pinze del freno e sostituire l’assale posteriore.

Un'occasione anche per il futuro mondo del lavoro

Diverse le aziende sul territorio che supportano l’evento e costituiscono poi anche sbocco naturale per l’ingresso degli studenti nel mondo del lavoro a dimostrazione dell’eccellenza della formazione meccanica e dell’efficacia della proposta educativa.

Il direttore della Fondazione Ikaros Buccinasco

“Il corso - commenta Emanuele Pratelli, direttore Fondazione Ikaros Buccinasco - non ha l’obiettivo di formare piloti ma meccanici riparatori di autoveicoli, tra i professionisti più ricercati sul mercato, come emerge dal Bollettino annuale Excelsior di Unioncamere e Anpal. Il 40% delle aziende non riesce a trovarli ed è per questo che se ci si specializza in questo settore si è certi di non rimanere disoccupati”.