Attualità
IL PASSO INDIETRO

Humanitas fa dietrofront: i percorsi per i malati cronici garantiti anche nel 2022

Prima l’annuncio che ha destabilizzato e preoccupato i pazienti, poi il dietrofront da parte della struttura rozzanese.

Humanitas fa dietrofront: i percorsi per i malati cronici garantiti anche nel 2022
Attualità Rozzano, 21 Ottobre 2021 ore 13:03

Humanitas fa dietrofront: i percorsi per i malati cronici garantiti anche nel 2022.

Humanitas fa dietrofront: i percorsi per i malati cronici garantiti anche nel 2022

ROZZANO – Caos nella comunicazione da parte di Humanitas sulla gestione dei pazienti cronici. Prima l’annuncio che ha destabilizzato e preoccupato i pazienti, poi il dietrofront da parte della struttura rozzanese.

L'allarmante comunicazione sulla gestione dei pazienti cronici

“A partire dal 31 dicembre 2021 – aveva scritto in una nota – Humanitas lascia la rete dei centri lombardi dedicati alla gestione del ‘percorso pazienti cronici’: restano garantite le visite e gli esami prescritti e prenotati prima di questa data, per tutto il 2022, mentre non sarà più possibile rivolgersi ad Humanitas per la gestione o la modifica del percorso terapeutico, ad esempio per la prescrizione dei farmaci necessari, e tutti i Piani di Assistenza Individuale in scadenza o già scaduti non saranno rinnovati”.

Tante le reazioni polemiche

Humanitas consigliava di rivolgersi al medico di base per riorganizzare il proprio percorso. Una decisione considerata da molti “molto grave, perché lascia migliaia di pazienti senza punti di riferimento”, ha commentato Gregorio Mammì del M5S.

Il passo indietro

Poi, dopo le polemiche, il nuovo annuncio: “Humanitas comunica che il servizio di gestione del ‘percorso pazienti cronici’ proseguirà regolarmente anche per il 2022, in attesa di ulteriori accordi con le Autorità competenti. Humanitas si scusa con i pazienti per la precedente comunicazione”.