Grifone malato si ferma sui tetti di Pieve: salvato dai vigili del fuoco

Complesse operazioni di recupero del maestoso esemplare che era in viaggio verso l'Africa.

Grifone malato si ferma sui tetti di Pieve: salvato dai vigili del fuoco
Attualità 01 Novembre 2020 ore 14:24

Grifone malato si ferma sui tetti di Pieve: salvato dai vigili del fuoco.

Grifone malato si ferma sui tetti di Pieve: salvato dai vigili del fuoco

PIEVE EMANUELE – Un esemplare maestoso ha fatto visita alla città, fermandosi sui tetti. Molto complesse le operazioni di recupero dell’avvoltoio grifone che ha volato sul cielo di Pieve Emanuele. Diversi i tentativi dei vigili del fuoco, intervenuti con una gru, della vigilanza ambientale e della protezione civile.

Difficili le operazioni di recupero

Una presenza “estremamente rara – come ha spiegato il Comune mentre monitorava gli spostamenti dell’esemplare –. Il suo habitat è il Nord Africa o il Nord Europa”. Dopo diversi tentativi, mentre il grosso uccello si spostava sui tetti di via Mascagni, la squadra dei pompieri ha provato di nuovo a catturarlo. Il Wwf, interpellato dal Comune, ha infatti confermato che la permanenza così a lungo sui tetti era da considerarsi anomala e quindi si rendeva necessaria la cattura per verificarne le condizioni di salute. L’operazione è riuscita: i vigili del fuoco sono riusciti a metterlo al sicuro.

Le parole del sindaco Paolo Festa

Il sindaco Paolo Festa ricostruisce la vicenda: “Il grosso rapace è stato avvistato sui tetti del quartiere ex INCIS: l’animale, identificato poi come un grifone, si è prima fermato in via Rossini e successivamente si è appollaiato sulle case di via Zandonai. I cittadini hanno segnalato la cosa e subito i vigili del fuoco sono accorsi per aiutare il volatile: non è stato un intervento facile, quella effettuata non è certamente un’operazione sulla quale si ha modo di esercitarsi di frequente. Roberto Pisati, caposquadra volontario e i vigili volontari Ottorino Gusmaroli e Lucio Rossi dell’Equipaggio di Melegnano, Stefano Mazzetto, vigile coordinatore e Pietro Bollati, vigile esperto della Squadra di piazzale Cuoco, hanno dimostrato grande professionalità, coraggio e tenacia, non arrendendosi e riuscendo infine a fermare il grifone e portarlo al sicuro. Secondo gli esperti – prosegue Festa – l’intervento ha salvato la vita all’animale: probabilmente il rapace era in volo dalla Francia verso l’Africa e non si sarebbe mai fermato sui tetti di Pieve se non fosse stato affamato e debole. Le guardie ecozoofile del Wwf di Milano hanno portato il grifone al sicuro nell’oasi di Valpredina a Bergamo: qui verrà rimesso in forze e poi liberato per riprendere il suo viaggio”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste