Attualità
MOZIONE A SEGUITO DELLA FORTE GRANDINATA

Grandinata nel Sud Milano, mozione Di Marco (M5S): "Regione si attivi subito"

Una mozione urgente a seguito della forte grandinata che ha interessato nei giorni scorsi il territorio della Lombardia.

Grandinata nel Sud Milano, mozione Di Marco (M5S): "Regione si attivi subito"
Attualità Rozzano, 13 Luglio 2021 ore 17:01

Grandinata nel Sud Milano, mozione Di Marco (M5S): "Regione si attivi subito".

Grandinata nel Sud Milano, mozione Di Marco (M5S): "Regione si attivi subito"

ROZZANO – Il Consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Lombardia Nicola Di Marco ha depositato questa mattina, nel corso del Consiglio regionale, una mozione urgente a seguito della forte grandinata che ha interessato nei giorni scorsi il territorio della Lombardia.

La richiesta alla Giunta regionale

“Lo scorso 8 luglio - dichiara Di Marco - il territorio lombardo e in particolar modo quello del Sud Milano, tra cui Rozzano, Pieve Emanuele, Lacchiarella e Opera, è stato colpito da una potente grandinata che ha causato diversi danni a interi Comuni: molte macchine sono state danneggiate dalla grandine, così come strutture comunali, abitazioni e terreni agricoli. A Rozzano, per esempio, un intero quartiere Aler ha subito ferite negli stabili, con una prima stima di danni quantificata in 8 milioni di euro. Attraverso questo atto, chiedo alla Giunta di valutare e di dichiarare gli eventi calamitosi naturali che si sono verificati come eventi di livello regionale e di erogare, di conseguenza, risorse per il rimborso delle spese di prima emergenza sostenute dagli Enti interessarti, oltre a contributi di post emergenza per i danni alle infrastrutture e al territorio.

Un ristoro ai territori colpiti

Chiedo inoltre alla Giunta – prosegue Di Marco – di valutare la destinazione, compatibilmente con le disponibilità del bilancio regionale, di un ristoro che possa consentire ai territori colpiti di rimettere in sicurezza le strutture maggiormente compromesse. Chiediamo, quindi, che questa mozione venga discussa già in data odierna, anche in considerazione dell’allerta meteo che sta interessando la Lombardia”.