Giornale dei Navigli > Attualità > Gardaland compie 45 anni. Vi ricordate com’era nel lontano 1975? Il video-amarcord
Attualità, Cultura e turismo Naviglio grande -

Gardaland compie 45 anni. Vi ricordate com’era nel lontano 1975? Il video-amarcord

II primo, e per lungo tempo unico, parco di divertimenti in stile Disneyland in Italia in 45 anni ha accolto 100 milioni di visitatori.

Gardaland compie 45 anni

Gardaland compie 45 anni. Vi ricordate com’era nel lontano 1975? Il video-amarcord.

Gardaland compie 45 anni. Vi ricordate com’era nel lontano 1975? Il video-amarcord

Domenica 19 luglio Gardaland compie 45 anni. Nella stessa data, nel lontano 1975, il Parco apriva per la prima volta i suoi cancelli accogliendo piccoli e grandi visitatori.

Ha aperto i suoi cancelli per la prima volta nel luglio 1975

Ha aperto i battenti nel 1975 e pochi giorni fa ha compiuto 45 anni, ma la sua popolarità è esplosa nel corso degli anni Ottanta: andare a Gardaland, il primo e per lungo tempo l’unico parco di divertimenti in stile Disneyland in Italia, era diventato un fenomeno di costume per chi poteva permetterselo, arrivando a volte sul Garda anche da regioni lontane, oppure un’ambita chimera per tutti gli altri.

Gardaland è nato 45 anni fa

Super moderno e tecnologico oggi, all’inizio un po’ più “alla mano”: ci si ricorda con tenerezza del masso che cadeva per finta sul carrello della miniera del Far West, oppure del labirinto fatto con le siepi, o ancora del Castello di Dracula che a parte ragni e pipistrelli finti tipo luna park, metteva realmente in difficoltà con un percorso fatto di piani mobili per nulla scontati.

Vi ricordate le prime attrazioni?

Nel video potete rivedere alcune delle prime attrazioni (bellissimi anche quegli scivoli rossi e bianchi a forma di dolciume), compreso il disco volante sul laghetto. Ma vi ricordate la soporifera Africa in canoa? Col coccodrillo robot che faceva fatica a sollevare la testa dall’acqua? O il cinema con gli occhiali 3D sotto il tendone?

Sono cambiate anche le code…

Oggi è tutta un’altra storia. Anche sul fronte delle code, che quarant’anni fa – sarà l’effetto della stratificazione della memoria – sembravano veramente infinite: oggi invece è tutto molto differenziato, con accessi facilitati (più paghi e meno aspetti). Un ultimo ricordo però va alle prime montagne russe, una rivoluzione per l’epoca in Italia: oggi ormai nel parco non si contano più, ce ne sono di tutti i tipi.

La opere più recenti

Tra le opere più recenti la costruzione, tra il 2000 e il 2002, dell’area Fantasy Kingdom che è tutt’oggi emblema del Parco, l’apertura nel 2011 di Raptor, il primo wing coaster d’Europa e nel 2015 di Oblivion, primo Dive Coaster in Italia e il più lungo d’Europa. Gardaland è stato il primo in Italia a riaprire a seguito dell’emergenza sanitaria ed è tornato così ad accogliere i suoi visitatori con tutte le attrazioni all’aperto e due nuovi show outdoor: 44 Gatti Rock Show e AquaFantasia – Storia di acqua, luci e colori.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente