Attualità
IL COMUNICATO

Galdus si mobilita a sostegno dell’Ucraina: come aiutare

La prima “missione” partirà venerdì primo aprile e permetterà anche di verificare e pianificare le tre successive previste nei fine settimana seguenti.

Galdus si mobilita a sostegno dell’Ucraina: come aiutare
Attualità Naviglio grande, 26 Marzo 2022 ore 14:58

Galdus si mobilita a sostegno dell’Ucraina: come aiutare.

Galdus si mobilita a sostegno dell’Ucraina: come aiutare

«Nulla è perduto con la pace, tutto è perduto con la guerra. La guerra è un crimine contro Dio e contro l’uomo» San Giovanni Paolo II

Riceviamo e pubblichiamo: “Alcuni di noi si sono chiesti se non si potesse fare qualche cosa di più per aiutare chi oggi sta pesantemente soffrendo a causa della guerra.

A questa domanda gli amici dell’Associazione Ucraina “ZLAGHODA”, che vivono quotidianamente il dramma della guerra, ci hanno risposto che gli aiuti transitano con difficoltà dalle frontiere di Polonia e Ungheria, per lo più destinati allo straordinario lavoro di assistenza rivolto a chi riesce a fuggire dal paese. Tuttavia molte persone non riescono a lasciare l’Ucraina, perché malate o perché non vogliono lasciare la propria casa; altri cercano di farlo, ma non ci riescono anche per motivi burocratici e sostano ore e ore in lunghe file in prossimità del confine, per lo più sono donne e bambini.

Così ci è stato chiesto di aiutare a consegnare direttamente nel territorio ucraino generi di prima assistenza e farmaci, e nello stesso tempo accompagnare personale sanitario ed educativo disposto a fermarsi qualche giorno per prestare il proprio aiuto.

Insieme al Gruppo IES, che opera anche nel campo della sanità e dell’assistenza e di cui Galdus fa parte, abbiamo voluto raccogliere l’appello: porteremo direttamente sul territorio Ucraino generi di prima assistenza, farmaci e strumentazione medica richiesti e accompagneremo il personale medico e di supporto educativo che volontariamente desidera prestare il proprio aiuto alla popolazione.

Già diversi volontari si sono resi disponibili a oltrepassare la frontiera Ungherese di Záhony e recarsi con gli aiuti raccolti direttamente presso l’ospedale di Chop (distretto di Užhorod, a una decina di km dal confine).

La prima “missione” partirà venerdì primo aprile e permetterà anche di verificare e pianificare le tre successive previste nei fine settimana seguenti, in particolare riguardo l’accompagnamento dei volontari che si fermeranno una settimana sul posto.

Il tutto verrà svolto in collaborazione con il Governo Ucraino e Italiano con particolare attenzione alla sicurezza dell’iniziativa*.

Partendo da questa attività proponiamo a tutti di contribuire con un piccolo gesto concreto che aiuti ad alleviare nel corpo e nello spirito le tante persone che oggi soffrono a causa della guerra. Immersi come siamo in una mentalità del “tutto è dovuto” i profughi e i superstiti di questa guerra ci ricordano che la vita non è nostra, ma è un dono, è data, e che solo nel donare a nostra volta possiamo sorprendere e accogliere il nostro bisogno e desiderio di felicità. Fare esperienza di questo è la proposta che ci permettiamo di fare a tutti.

Giovedì 30 marzo

all’interno della scuola si terrà la prima raccolta dei farmaci da banco (per i quali non necessita la ricetta medica) di cui alleghiamo un elenco diviso per categorie.

La raccolta prevede l’allestimento in cortile

dalle ore 8.00 alle 9.00

di un punto di raccolta dei farmaci divisi in categorie.

Per facilitare la raccolta chiediamo pertanto a chi vorrà aderire a tale iniziativa di

acquistare farmaci appartenenti ad un’unica categoria farmaceutica

(o di dividerli per categorie farmaceutiche).

All’ingresso, in cortile addetti e volontari potranno così facilmente indicare a tutti dove posizionare i farmaci raccolti.

Per chi non potesse di mattina, possiamo raccogliere i farmaci anche

dalle ore 14.30 alle 15.30 presso la palestra (via Pompeo Leoni 2).

Segnaliamo che la farmacia in viale Toscana 17 - Farmacia Della Roggia – ha dato la propria disponibilità all’iniziativa e applicherà il 20%, sui farmaci del nostro elenco a chi si presenterà indicando come riferimento la raccolta Galdus”.

* NB. per chi desiderasse contribuire all’organizzazione dei quattro viaggi può inviare direttamente una mail al seguente indirizzo mail: ucraina@galdus.it e proporsi o proporre suggerimenti a sostegno di questa iniziativa.

E’ possibile sostenere i viaggi con una donazione economica alla Fondazione Fare Welfare (IBAN IT97Q0306909606100000076668) scrivendo nella causale:

Galdus-Ucraina. Quanto raccolto servirà per acquistare attrezzature mediche (defibrillatori e farmaci non acquistabili in farmacia).
LISTA DEI FARMACI RICHIESTI DALL’OSPEDALE DI CHOP DEL DISTRETTO DI UZHOROD IN UCRAINA 

CORTISONICI

Idrocortisone - cortidro

FARMACI GASTROINTESTINALI

Fermenti lattici (es: enterogermina/lactoflorene)

Imodium – Buscopan – Geffer – Maalox - Clisma grande - Microclismi (x adulti/bimbi) - Pursennid (et similia)

ANTIPIRETICI ANTIINFIAMMATORI

Tachipirina/paracetamolo (compresse/supposte/sciroppo)

Tachiflu - Nurofen sciroppo per bambini - Ibuprofene (OTC) - Oki task (ketoprofene) - Moment dol/Naprossene

DISINFETTANTI

Amuchina - Betadine

POMATE

Canesten – Fitostimolina – Connettivina - Voltaren gel - Arnica gel - Foil

OCULARI

Bende oculari - Euphralia collirio lenitivo – Inidazil – Stilla – Iridina - GSE

ANTISTAMINICI

Reactine - Fexallegra

INTEGRATORI

Potassio e magnesio

CREME RETTALI (EMORROIDI/DOLORE)

Creme per emorroide

PER DONNE

Assorbenti – Lavaggi - Ovuli per donne

MAL DI GOLA

Medicinali per infiammazione vie aeree (es. Benagol, Borocillina, Froben spray)

DENTI

Igiene orale/Afte

La farmacia della Roggia vicino alla sede di Pompeo Leoni - viale Toscana 17 - partecipa all’iniziativa applicando il 20% di sconto su ogni prodotto: inoltre, esibendo il codice fiscale o la tessera sanitaria, la spesa può concorrere al cumulo delle quote mediche detraibili.

Orari 8.00/20.00 dal lunedì al venerdì - sabato 9.00/18.00

Seguici sui nostri canali