Foto dei migranti in mare: Facebook oscura la pagina dei Sentinelli di Milano

Subito i sostenitori dei Sentinelli hanno cominciato un tam tam di solidarietà.

Foto dei migranti in mare: Facebook oscura la pagina dei Sentinelli di Milano
Attualità 18 Luglio 2018 ore 11:22

Foto dei migranti in mare: Facebook oscura la pagina dei Sentinelli di Milano.

Foto dei migranti in mare: Facebook oscura la pagina dei Sentinelli di Milano

MILANO – Che dietro Facebook ci sia un algoritmo è ormai chiaro. Che questo algoritmo consenta libera parola (spesso, molto spesso) a minacce, insulti e rigurgiti di odio di ogni tipo, è anche questo drammaticamente chiaro. Ma che un corto circuito consentisse all’algoritmo di oscurare una pagina per la foto di un bambino migrante morto affogato in mare durante la traversata, lo hanno sperimentato sulla propria pagina i Sentinelli di Milano.

Luca Paladini

“Ciao Facebook, sono Luca Paladini, quello che in 5 mesi ha ricevuto 412 messaggi anonimi di minacce di morte da 379 profili fake. Però un bambino annegato non si pubblica, perché sta male”, attacca Luca Paladini, portavoce dei Sentinelli, vittima negli ultimi mesi di insulti e minacce pesanti. Intanto, i sostenitori dei Sentinelli (a partire dalla fazione corsichese) si sono schierati da subito dalla parte del gruppo, iniziando un tam tam di solidarietà. Migliaia di condivisioni per il post che incoraggia gli utenti di Facebook a scrivere un’email per il ripristino della pagina.

Si chiede la mobilitazione di tutti

“Necessaria una movimentazione di massa: indirizziamo le mail di protesta ad abuse@facebook.com. Proviamoci tutti insieme”, lanciano l’appello i Sentinelli di Corsico. “E mentre una comunità di 104mila persone è sparita per una foto che denuncia l’orrore dei migranti che annegano tentando di attraversare il Mediterraneo, lui ha creato il profilo fake numero 380 – dice Paladini, riferendosi a un messaggio, l’ennesimo, di minacce, con scritto “sei da scannare e da ammazzare nel peggiore dei modi”, con la foto di un maiale sgozzato, ndr -. Quello che ci sta capitando è talmente grottesco che se non ci fosse da piangere scapperebbe quasi da ridere. Nel mondo alla rovescia paga essere dei vili conigli”.

Francesca Grillo

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste