Attualità
A GAGGIANO

Fili rossi tra i balconi per San Valentino: "Perché l'amore è costruire relazioni"

Un’iniziativa che arriva “dopo mesi segnati dal distanziamento, che hanno costretto a modificare le modalità di relazionarsi", spiegano dalla Pro Loco Gaggiano.

Fili rossi tra i balconi per San Valentino: "Perché l'amore è costruire relazioni"
Attualità Trezzano, 04 Febbraio 2021 ore 11:17

Fili rossi tra i balconi per San Valentino: "Perché l'amore è costruire relazioni".

Fili rossi tra i balconi per San Valentino: "Perché l'amore è costruire relazioni"

GAGGIANO – L’amore visto come rete di relazioni, fatta da fili rossi che uniscono.

La prima volta fu in un paesino del nuorese

“Nel 1981 Ulassai, un piccolo paesino arroccato nella provincia nuorese, fece la sua comparsa sulla scena dell’arte, grazie all’operazione realizzata dall’artista d’avanguardia Maria Lai – racconta la Pro loco Gaggiano –. “Legarsi alla montagna” fu la prima azione di arte relazionale che, connettendo le abitazioni del paese con un nastro di stoffa celeste lungo 27 chilometri, pose l’accento sull’importanza dei legami tra i cittadini.

SFOGLIA LA GALLERY

9 foto Sfoglia la gallery

La Pro Loco Gaggiano lo propone in occasione di San Valentino

A quasi un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria, in occasione di San Valentino, la Pro Loco Gaggiano vuole riproporre lo stesso esperimento, invitando i cittadini a collegare tra loro i propri balconi e le proprie case con nastri e fili rossi di qualsiasi materiale”. Un’iniziativa che arriva “dopo mesi segnati dal distanziamento, che hanno costretto a modificare le modalità di relazionarsi – ancora dalla Pro Loco –. Il desiderio è quello di lanciare un messaggio di unione e connessione proprio in occasione della ricorrenza più romantica dell’anno.

La prima a dare l'esempio sarà via Curiel

A dare l’esempio sarà via Curiel, da tempo ribattezzata Via degli Artisti, già ricoperta da fili e cuori e presto arricchita dalle opere di diversi artisti e fotografi”.

L’appello dell’associazione

Ed ecco l’appello dell’associazione che fa bella la città: “Ogni gaggianese è invitato a trovare un vicino con cui legarsi utilizzando il materiale che preferisce purché di colore rosso, evitando materiali facilmente deteriorabili e rispettando l’altezza di 5 metri in caso di attraversamenti, e di condividere sui social le foto della sua connessione. Poco importa se i fili si noteranno poco, l’obiettivo è quello di stimolare i legami sociali e, proprio come l’amore, più l’operazione sarà diffusa e partecipata, più sarà visibile”.

“Che cos’è per te l’amore”

Non è tutto: tra le altre iniziative per la festa dell’amore ci sarà poi la realizzazione di un piccolo video composto da mini-interviste in cui si raccoglieranno le risposte alla “semplice” domanda: “Che cos’è per te l’amore”. Atmosfere romantiche anche per le bici lungo il Naviglio che cambieranno look e si vestiranno per l’occasione, mentre sul ponte pedonale è posizionata una cornice con la quale è possibile scattarsi una bella foto romantica.

La Pro Loco Gaggiano vi aspetta

“Anche, e forse soprattutto, in questo 2021, la Pro Loco Gaggiano non vuole fermarsi di fronte alle difficoltà del momento – dicono dal gruppo –: i vincoli possono essere uno stimolo per scoprire nuovi modi di legarsi agli altri. L’invito a unirsi al gruppo è sempre aperto e, oltre a San Valentino, non mancano le occasioni per promuovere il nostro territorio e il suo tessuto sociale”.