Attualità
il sindaco si arrabbia

Famiglie sgomberate da via Bolla ricollocate a Cesano, il sindaco: "Chi l'ha deciso? Vogliamo spiegazioni

Il sindaco di Cesano Boscone e consigliere in Città metropolitana Simone Negri parla del quartiere Tessera, dove sono state collocate delle famiglie sgomberate da via Bolla.

Famiglie sgomberate da via Bolla ricollocate a Cesano, il sindaco: "Chi l'ha deciso? Vogliamo spiegazioni
Attualità Cesano Boscone, 03 Novembre 2022 ore 12:15

Il sindaco di Cesano è stato informato della situazione da alcuni abitanti nel corso di un suo sopralluogo lunedì mattina nel quartiere Tessera.

Ricollocate a Cesano alcune famiglie sgomberate da via Bolla

CESANO BOSCONE – Solleva polemiche la decisione di Aler di spostare alcuni nuclei famigliari sgomberati dalle palazzine di via Bolla nell'hinterland.

Simone Negri parla dei ricollocamenti al Tessera

Il sindaco di Cesano Boscone e consigliere in Città metropolitana Simone Negri parla del quartiere Tessera, dove sono state collocate delle famiglie sgomberate da via Bolla. “Chi l'ha deciso e quando? Vogliamo risposte. Nel corso di un mio sopralluogo lunedì mattina in quartiere Tessera – racconta Negri –, sono stato avvicinato da una signora che rivolgendosi a me ha chiesto: "Sindaco, ma chi ci avete mandato?". Cado dal pero. "Mi spieghi. Temo di non capire".

Le segnalazioni di diverse persone

L'anziana mi incalza: "Massì, la famiglia di zingari che ha avuto la casa in via X piano Y. Non hanno gas e corrente e chiedono ai vicini di potersi attaccare”. Ho spiegato alla signora che il Comune non si occupa più delle assegnazioni delle case popolari, peraltro sulla base di una legge regionale, e che comunque avrei fatto degli approfondimenti”.

La signora non era l'unica a segnalare i nuovi abitanti: “Altri inquilini mi hanno rivolto la stessa domanda. Il quartiere vuole sapere. Chiedo in Comune e nessuno sa nulla. Alla fine delle mie ricerche scopro che Aler su impulso della Regione e sfruttando il decreto Salvini sta sgombrando via Bolla e distribuisce le famiglie cosiddette fragili in altri appartamenti. Ma come è possibile?”.

Il sindaco non è stato informato

Il sindaco contesta di aver posto in essere “un piano del genere – quello che ha raccontato questa mattina l'assessore Granelli di Milano, ndr – e non si avvisa il sindaco, non si contattano gli uffici comunali, si mettono famiglie negli appartamenti vuoti a quale titolo? Ora esigo di sapere. Quante famiglie sono state mandate in Tessera? Chi sono? Sono effettivamente soggetti fragili? In quali comuni sono state distribuite le famiglie? Quante per comune?

"Vengano a spiegare cosa stanno facendo"

Perché Regione e Aler hanno fatto tutto di nascosto? Temo che oggi sia giorno di selfie in via Bolla sgomberata, tanto nei paesi si dà la colpa al sindaco. Vengano qui a spiegare cosa stanno facendo”. Negri conclude: “Andrò a fondo di questa vicenda. Regione, Aler e pure la Prefettura ci devono delle risposte. Collaborativi e responsabili sempre. Non abbiamo però l'anello al naso”.

Seguici sui nostri canali