Menu
Cerca

Evitare contagio da Coronavirus, il Comune chiude il parco Pertini e transenna i giochi

"Sono indispensabili delle rinunce alla nostra vita sociale: prima lo capiamo, prima ci togliamo di torno il virus".

Evitare contagio da Coronavirus, il Comune chiude il parco Pertini e transenna i giochi
Attualità 09 Marzo 2020 ore 14:08

Evitare contagio da Coronavirus, il Comune chiude il parco Pertini e transenna i giochi

Evitare contagio da Coronavirus, il Comune chiude il parco Pertini e transenna i giochi

CESANO BOSCONE – La richiesta del sindaco Simone Negri (e di tutte le cariche politiche) di rimanere a casa non ha scoraggiato famiglie e ragazzi che hanno preso d’assalto nel weekend i parchi. Neanche la presenza dei volontari della protezione civile, degli agenti della polizia locale, hanno convinto i cittadini a rimanere a casa ed evitare gli assembramenti, primo veicolo del contagio da coronavirus.

Situazione drastica, soluzione drastica.

Il Comune ha quindi chiuso il parco Pertini. “Una decisione che mi addolora profondamente ma che si è resa assolutamente necessaria vista l’impossibilità di impedire situazioni di assembramento – ha commentato il sindaco –. Le limitazioni riguardano i giochi per i bambini e i campetti distribuiti sul territorio: nessuno impedisce la passeggiata o la corsa, l’importante è che manteniate la distanza dagli altri”.

Il sindaco Negri spiega la scelta “drastica”

“Nonostante l’ottimo lavoro di questi giorni di polizia locale e Protezione civile, finalizzato a limitare il più possibile gli assembramenti nei parchi, il Comune è stato costretto, nell’esclusiva tutela della salute pubblica, ad assumere decisioni più rigide proprio per la presenza di un elevato numero di persone, che ha chiesto ingenti sforzi ad agenti e volontari”, commentano dal Comune. Stamattina è stato chiuso completamente l’accesso al parco Pertini e sono stati transennati in tutti i giardini pubblici di Cesano i giochi dedicati ai bambini e i campetti presenti.

Prosegue il presidio di Polizia locale e Protezione civile

Continuerà poi il presidio da parte di Polizia locale e Protezione civile mirato a far rispettare queste disposizioni. “Purtroppo la misura delle limitazioni relative ai parchi si rende necessaria – ha dichiarato il primo cittadino Simone Negri – perché, pur con lo straordinario lavoro di protezione civile e polizia locale, non siamo nelle condizioni di evitare situazioni di assembramento in diversi contesti: una realtà come il parco Pertini nel weekend è stata presa d’assalto da centinaia di persone e con quel numero di presenze qualsiasi attenzione sarebbe vana. Dobbiamo impedire in ogni modo che il contagio si diffonda e per fare questo sono indispensabili delle rinunce alla nostra vita sociale: prima lo capiamo, prima ci togliamo di torno il virus, a tutela di tutti”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home