Esauriti i fondi del Governo per i buoni spesa, il Comune mette soldi propri

Considerate le tante richieste di persone in difficoltà, Cesano ha messo a disposizione altri 50mila euro per i voucher.

Esauriti i fondi del Governo per i buoni spesa, il Comune mette soldi propri
Attualità 05 Maggio 2020 ore 09:30

Esauriti i fondi del Governo per i buoni spesa, il Comune mette soldi propri.

Esauriti i fondi del Governo per i buoni spesa, il Comune mette soldi propri

CESANO BOSCONE – “Abbiamo esaurito i fondi messi a disposizione dallo Stato e abbiamo soddisfatto le domande del primo avviso. Ora la nostra Amministrazione ha deciso di proseguire il proprio impegno a favore delle famiglie in difficoltà sul fronte spesa alimentare con uno stanziamento di ulteriori 50mila euro attinti dal bilancio comunale. Su questo tema, soprattutto in questa fase, vogliamo dare risposte forti. Ovviamente, avrà la precedenza chi può documentare i problemi patiti a causa dell’epidemia”.

L’annuncio del sindaco Negri

Il sindaco Simone Negri annuncia così il rilancio del bando per i voucher alimentari, grazie a un fondo di 50mila euro messo a disposizione dal Comune, considerando che il contributo economico del Governo è già esaurito. “Sono arrivate sia agli uffici che a me ulteriori richieste da parte di persone in difficoltà che non avevano partecipato al primo bando. Non possiamo lasciare indietro nessuno – commenta il sindaco Simone Negri – a partire da chi fa fatica a fare la spesa. Per questo l’amministrazione comunale ha deciso di mettere a disposizione fin da subito ulteriori risorse proprie per rinnovare questa linea di intervento. In questi termini, sono particolarmente preziose le donazioni che abbiamo ricevuto: sono risorse che possiamo mettere in circolo subito per queste misure”.

Le modalità di accesso al bando

Varranno gli stessi requisiti previsti dal precedente bando per poter avere diritto all’accoglimento della domanda: la residenza nel Comune di Cesano Boscone, la cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione Europea oppure cittadinanza di uno Stato al di fuori dell’Unione Europea (in possesso di regolare titolo di soggiorno o comunque in possesso della ricevuta di attivazione della procedura di rinnovo se il permesso di soggiorno è scaduto), la riduzione del reddito disponibile complessivo del nucleo familiare per cause legate all’emergenza sanitaria covid-19, a partire dal 23 febbraio scorso, il saldo del patrimonio mobiliare di tutti i componenti del nucleo familiare (conti correnti, buoni postali e altre forme di risparmio immediatamente disponibili) inferiore alla somma complessiva di 10mila euro al 31 marzo 2020.

Il modulo da presentare

La richiesta, da formulare attraverso un nuovo modulo appositamente predisposto, può essere presentata con le medesime modalità previste nel primo bando: tramite l’app Municipium, il sito istituzionale o (solo per chi non avesse a disposizione gli strumenti informatici necessari) presentandola in modalità cartacea presso la sede comunale di via Vespucci 5 e la polizia locale di via Turati 6. La partecipazione sarà preclusa a coloro che abbiano inoltrato la medesima richiesta prima del 14 aprile. Per informazioni e assistenza nella compilazione della domanda si può scrivere all’indirizzo e-mail buonispesa@comune.cesano- boscone.mi.it oppure contattare il numero 02.48.694.677 attivo da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 12.30.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste