Ernia operata in una 37enne affetta da sclerosi multipla: primo intervento in Italia

Un'operazione rapida, in giornata, con la quale si è risolto un problema invalidante.

Ernia operata in una 37enne affetta da sclerosi multipla: primo intervento in Italia
Attualità 22 Febbraio 2019 ore 15:01

Ernia operata in una 37enne affetta da sclerosi multipla: primo intervento in Italia

Ernia operata in una 37enne affetta da sclerosi multipla: primo intervento in Italia

MILANO – Gli ospedali che la famiglia aveva contattato avevano risposto la stessa cosa: troppo pericoloso operare la paziente affetta da sclerosi multipla.

Il professor Carrafiello

Quando le speranze per la 37enne sembravano svanite, ecco la risposta positiva dall’Ospedale San Paolo–ASST Santi Paolo e Carlo di Milano: il professor Gianpaolo Carrafiello, direttore della Struttura Complessa di Radiologia Diagnostica, non ha avuto dubbi e con un intervento di radiologia interventistica mininvasiva ha restituito alla giovane donna una vita normale. La 37enne da 10 anni deve affrontare la patologia, costretta a convivere con il dolore alla schiena causato da un’ernia discale. Troppo rischioso operare in quelle condizioni, a causa dell’anestesia.

La soluzione

Lo specialista Carrafiello, in sinergia con i colleghi Anna Maria Ierardi e Salvatore Alessio Angileri, ha proposto alla paziente una soluzione: “intervenire con una procedura mini-invasiva di discectomia percutanea mediante coblazione, un delicato intervento in un’ora circa, in regime di Day Surgery.

Primi in Italia

Un’innovazione assoluta per interventi di questa complessità chirurgica, eseguito per la prima volta in Italia”, spiegano dall’ospedale. “Con un approccio combinato TC (Tomografia Computerizzata) e fluoroscopia in anestesia locale abbiamo trattato l’ernia discale. Con questa procedura la paziente ha risposto positivamente all’intervento, con ottimo successo tecnico confermato alla TC di controllo. Una tecnica che usiamo di routine per il trattamento delle ernie cervicali e lombari, almeno 250 interventi all’anno”, spiega il professor Carrafiello.

In day surgery

Un intervento rapido: dimessa in giornata, la 37enne ha risolto così un problema invalidante. “Abbiamo appena concluso la programmazione acquisti 2019 e l’obiettivo è modernizzare e implementare l’efficienza delle nostre prestazioni sanitarie – aggiunge Matteo Stocco, da gennaio Direttore Generale dell’ASST Santi Paolo e Carlo – Potenzieremo ancor di più l’Interventistica dell’intera azienda con l’acquisto di nuovi angiografi, fissi e portatili, e la riqualificazione dell’intera struttura di Radiologia”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste