Attualità

Encomio a Marco Fasanella, atleta mondiale

Oggi l’amministrazione ha consegnato una targa di riconoscimento per i suoi meriti sportivi al giocatore di calcio a 5, vincitore dei Mondiali assieme alla squadra nazionale.

Encomio a Marco Fasanella, atleta mondiale
Attualità Corsico, 05 Febbraio 2022 ore 12:15

Encomio a Marco Fasanella, atleta mondiale.

Encomio a Marco Fasanella, atleta mondiale

Corsico (5 febbraio 2022) - Ieri mattina, il sindaco Stefano Martino Ventura e l’assessore allo sport Francesco Di Stefano hanno consegnato all’atleta corsichese Marco Fasanella una targa di encomio “Per le sue spiccate doti sportive e per avere contribuito a dare lustro - come si legge nel riconoscimento - con i prestigiosi risultati raggiunti anche a livello internazionale, all’Italia e alla città di Corsico.

«Vogliamo uno sport accessibile a tutti – evidenzia l’assessore Di Stefano – e inclusivo. Per questo, come Giunta, ci siamo impegnati a valorizzare gli sforzi, la volontà e la passione di tanti
atleti, mettendoci anche noi lo stesso cuore. Crediamo nel valore formativo ed educativo delle differenti discipline sportive. E riteniamo che Corsico possa e debba diventare una città modello,
nel sud ovest milanese, per questo».

Marco Fasanella ha trent’anni e al suo impiego come barista in un grande magazzino un grande affianca l’amore per lo sport: infatti, gioca a calcio da quando ne aveva sedici, spinto dalla
passione sportiva e invogliato dai suoi due fratelli, Antonio e Maurizio. Tutt’ora si allena due volte alla settimana allo Sporting 4E di Milano. Di recente, è entrato a far parte della Quarta categoria dell’Inter.

“Per me, il calcio è un valore - ha commentato Marco Fasanella - ed è bello poterlo esprimere anche a livello professionale e di qualità”.

Tra i successi ottenuti, partecipando a competizioni dedicate a persone con la sindrome di Down, spicca la vittoria con la Nazionale alla prima edizione del torneo internazionale di calcio a 5, indetta nel 2017 a Ginevra dalla Fifds, (International football federation for people with Down Syndrome) e supportata dal Fisdir (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo
relazionali). Allenata da Roberto Signoretto, referente tecnico federale Fisdir, da Gianluca Oldani ed Edoardo Scopigno, la compagine vincitrice era formata da ragazzi dai diciotto ai trent’anni provenienti da tutta Italia.

Marco è entrato nella squadra nazionale una decina di anni fa, dopo avere superato le selezioni, e assieme ai suoi compagni ha rappresentato l’Italia in diversi tornei internazionali, come quello
di Ginevra, ma anche al Trisomie games del 2016, agli Europei del 2018, al Campionato del mondo in Brasile nel 2019, ai Mondiali del Portogallo del 2020 e ai tornei tra le Regioni del 2021.
Con la sua squadra, Marco Fasanella è stato anche ringraziato ufficialmente dal Governo italiano a Palazzo Chigi, dove è stato accolto, oltre che dall’allora ministro allo sport Luca Lotti, dai campioni Francesco Totti e Marco Cabrini. La compagine ha inoltre ricevuto il premio Gianni Brera.

encomio