Menu
Cerca

Emergenza covid, Sala: "Abbiamo chiesto il coprifuoco, a Milano la situazione più critica"

"È il momento di affrontare l’emergenza con assoluto pragmatismo".

Emergenza covid, Sala: "Abbiamo chiesto il coprifuoco, a Milano la situazione più critica"
Attualità 20 Ottobre 2020 ore 18:05

Emergenza covid, Sala: "Abbiamo chiesto il coprifuoco, a Milano la situazione più critica".

Emergenza covid, Sala: "Abbiamo chiesto il coprifuoco, a Milano la situazione più critica"

MILANO – Il sindaco di Milano Beppe Sala parla di pragmatismo, di necessità di fare qualcosa, agire in conseguenza all’aumento dei contagi. “ La parola del giorno è “coprifuoco” – dice in un videomessaggio pubblicato sui social –. Noi sindaci dei capoluoghi di provincia ci siamo incontrati con i vertici della Regione e con il Comitato Tecnico Scientifico regionale.

"Una situazione che ingolferebbe il sistema sanitario"

Ci sono 113 persone in terapia intensiva e con le misure di prevenzione a oggi adottate c’è seria possibilità che i ricoverati in terapia intensiva salgano a 600, oltre a 4mila ricoveri. Una situazione che ingolferebbe il sistema sanitario, impattando anche sulle altre cure.

"A Milano situazione più critica che in altre città"

Di fronte a questa situazione – prosegue il primo cittadino –, abbiamo deciso per questo coprifuoco, dalle 23 alle 5 del mattino, per tre settimane. Non saPpiamo la relazione causa effetto di questa strategia. Credo diventi operativa da giovedì, Regione Lombardia sta mettendo a punto l’ordinanza. A Milano la situazione è la più critica tra le città. È il momento di affrontare l’emergenza con assoluto pragmatismo. In Comune – conclude Sala – porteremo lo smart working a oltre il 50%. Non c’è nessuna ideologia: quando prima delle vacanze ho fatto quel richiamo a tornare in ufficio l’ho fatto perché vedevo una finestra aperta dal punto di vista sanitario. Ora è diverso e bisogna agire di conseguenza”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Protesta studenti Falcone Righi