Giornale dei Navigli > Attualità > La denuncia: poche mascherine inviate a scuola. Il Comune interviene e distribuisce le sue
Attualità Buccinasco -

La denuncia: poche mascherine inviate a scuola. Il Comune interviene e distribuisce le sue

Il messaggio del parlamentare Maurizio Lupi: "All'Istituto Padre Pino Puglisi inviate dal Governo 790 mascherine per oltre mille studenti".

denuncia poche mascherine scuola

La denuncia: poche mascherine inviate a scuola. Il Comune interviene e distribuisce le sue.

La denuncia: poche mascherine inviate a scuola. Il Comune interviene e distribuisce le sue

BUCCINASCO – “Ho appena ricevuto ricevuto una lettera da genitori e insegnanti dell’Istituto comprensivo statale Padre Pino Puglisi di Buccinasco, 1090 studenti dalle elementari alle medie, che hanno ricevuto oggi le mascherine promesse dal ministro Azzolina e dal commissario straordinario Arcuri: sono 790 (ripeto: su 1090 studenti) formato per i bambini di 6 ai 10 anni. Non bastano neanche per un giorno”.

Il deputato Lupi

“Prima domanda che mi rivolgono e che giro al ministro e al commissario: ma sanno che età hanno i ragazzi delle medie? Seconda domanda: se come da prescrizione la mascherina va cambiata ogni quattro ore e molti dei bambini si fermano anche il pomeriggio, a che cosa ci servono 790 mascherine? Terza domanda: come facciamo a decidere lunedì, visto che non ci bastano, a chi darle e a chi no? E il giorno dopo che facciamo? E che cosa rispondiamo ai genitori che ci chiederanno la mascherina per il figlio: “Ce le avete, l’ha detto il ministro in televisione!”. Ora, io spero, ma temo di essere smentito, che il caso della scuola di Buccinasco sia un’eccezione, un caso unico e sollecito pubblicamente chi ne ha la responsabilità di risolverlo subito, ma faccio mia anche la considerazione finale della lettera che mi è giunta: ‘Onorevole, cambiano le regole, mutano ogni giorno… voi non vi rendete conto che fare propaganda sulla scuola crea confusione disorientamento e disaffezione verso le istituzioni’. Non ho altro da aggiungere: il ministro, il commissario, il governo non devono rispondere a me, devono rispondere a questi genitori e a questi insegnanti. Non con parole, con pacchi di mascherine”.

A scrivere sui social il messaggio è il deputato Maurizio Lupi che ha fatto sue le preoccupazioni delle famiglie i cui figli frequentano l’istituto Pino Puglisi di Buccinasco.

L’intervento del Comune

Sulla questione è intervenuto anche il Comune che, appena ricevuta la segnalazione sulla carenza dei dispositivi di protezione individuali nella scuola ha fatto scattare il piano di rifornimento delle mascherine. Sono 3mila quelle a disposizione per i bambini, acquistate in modo preventivo dal Comune, più altre 20mila da adulti che possono essere utilizzate anche dai ragazzi delle medie. “Il Governo non ha inviato abbastanza dispositivi per garantire massima sicurezza e protezione a tutti gli alunni – sottolinea il sindaco Rino Pruiti –, abbiamo quindi provveduto a rifornire le classi. Insieme alla protezione civile ci occuperemo noi di sopperire alle mancanze del governo centrale. I volontari, in sinergia con il Comune, sono già pronti per le operazioni di distribuzione”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente