Attualità
la replica al sindaco

Corsico, Civica di Musica Pozzi: nuova "puntata" dopo le parole del sindaco

Torniamo nuovamente sulla vicenda relativa all’affidamento della Scuola Civica di Musica Antonia Pozzi di Corsico.

Corsico, Civica di Musica Pozzi: nuova "puntata" dopo le parole del sindaco
Attualità Corsico, 25 Novembre 2022 ore 12:44

CORSICO - Dopo che la direttrice della scuola, Lorena Portaluppi, ci ha raccontato lo scorso mese del dialogo competitivo in corso per arrivare al nuovo bando - dove c’è la concreta possibilità che la concessione venga tolta a favore di un'altra realtà -, abbiamo rivolto al sindaco Ventura alcune domande sulla vicenda per comprendere meglio, anche dal lato dell’Amministrazione, cosa avesse portato a questa decisione.

Alle parole del sindaco ci è giunta ora una “replica”, sotto forma di lettera, da parte del presidente della cooperativa che attualmente gestisce la scuola. Ve la pubblichiamo integralmente.

Da parte nostra, resteremo a vigilare sulla situazione e daremo spazio a qualsiasi contributo voglia arrivare per trovare una soluzione.

Mi permetto di rivolgere un appello a tutte le parti: ci sono molte cose che non funzionano e per cui spesso, nei nostri Comuni, dobbiamo accontentarci di poter “mettere una pezza”. Non facciamo l’errore di distruggere anche quelle che sono le (poche) eccellenze del nostro territorio!

Andrea Demarchi

La lettera del presidente della cooperativa che gestisce la scuola

“Ho appreso con grande sorpresa, nell’intervista rilasciata dal sindaco di Corsico, il suo “grande dispiacere” per il fatto che la cooperativa Musica & Muse non abbia accettato la strada del Terzo settore, che avrebbe permesso alla cooperativa da me gestita, e che rappresenta a livello legale dal 2016 il corpo docenti e la direzione della Civica Scuola di Musica, di “intraprendere un percorso di coprogettazione, in linea con il codice del Terzo settore”.

In primo luogo, sottolineo che tale percorso non avrebbe comunque precluso una procedura pubblica aperta a chiunque, come cita il decreto del Ministero del Lavoro n.72 del 2021.

Si precisa che mai è arrivata da parte dell’Amministrazione comunale una richiesta formale di ingresso nel Terzo settore e che, durante i colloqui, la mia risposta non è mai stata un rifiuto ma esclusivamente una richiesta di tempo in attesa che il legislatore predisponesse i necessari decreti attuativi.

La valutazione di Musica & Muse è stata supportata inoltre da AIAM (Associazione Italiana Attività Musicali), il più importante raggruppamento degli operatori nel campo della cultura e dello spettacolo, di cui facciamo parte.

L’aver anche accettato la proroga di un anno scolastico, richiestaci dall’Amministrazione comunale, avrebbe fatto sì di poter creare una finestra temporale per permetterci di fare le opportune valutazioni.

Ad oggi quindi, dopo le opportune verifiche, ho avviato la procedura di ingresso al Terzo settore attraverso l’iscrizione al RUNTS.

La disponibilità alla collaborazione e al dialogo con l’Amministrazione comunale è sempre stata, da parte di tutto lo staff della Scuola, viva e attiva, con proposte ed eventi sul territorio.

Posso solo essere fiero ed orgoglioso dell’operato svolto in tanti anni di continuità didattica da questo corpo docenti e dalla sua attuale direttrice che ha reso la Antonia Pozzi un esempio fulgido di professionalità, onestà intellettuale e attaccamento al territorio e che ha permesso collaborazioni e successi nazionali ed internazionali.

Su questi valori si lavora e si crede e saranno posti a guida programmatica della nostra proposta culturale".

Il Presidente della Cooperativa Musica&Muse Giorgio Mario Costa

Seguici sui nostri canali