Attualità
il comunicato

Corsico aderisce allo studio "Diseguaglianze" nelle scuole dell'infanzia Dante e Battisti

Il progetto si propone di contribuire a colmare gli svantaggi di opportunità fra bambini, portando l’attenzione del dibattito pubblico sulle potenzialità e il ruolo delle scuole dell’infanzia.

Corsico aderisce allo studio "Diseguaglianze" nelle scuole dell'infanzia Dante e Battisti
Attualità Corsico, 15 Ottobre 2022 ore 10:56

Lo studio "Diseguaglianze" è finanziato da Fondazione Cariplo e Corsico vi aderisce nelle scuole dell'infanzia Dante e Battisti.

Corsico aderisce allo studio "Diseguaglianze"

CORSICO - Nel mese di novembre, le scuole dell’infanzia comunali Dante e Battisti parteciperanno allo studio “Disuguaglianze”, proposto e finanziato da Fondazione Cariplo. Il progetto si propone di contribuire a colmare gli svantaggi di opportunità fra bambini, portando l’attenzione del dibattito pubblico sulle potenzialità e il ruolo delle scuole dell’infanzia.

Strumenti per potenziare il percorso pedagogico

Con il lavoro svolto nei due istituti corsichesi, attraverso la somministrazione e l’analisi dei test sarà inoltre possibile fornire alle scuole stesse informazioni che potranno favorire la progettazione di possibili programmi specifici per potenziare il percorso pedagogico ed educativo.

L'assessora Crisafulli

“Il costante proliferare delle disuguaglianze - spiega l’assessora a nidi e scuole Angela Crisafulli - rappresenta uno fra i principali ostacoli per il benessere delle persone, la coesione sociale e il progresso della nostra comunità. Una situazione che negli ultimi anni si è ulteriormente aggravata, rischiando di peggiorare il profilo delle disparità che già caratterizzano il nostro Paese.

L’obiettivo del progetto - prosegue l’assessora - è mappare le diverse dimensioni di disuguaglianza e i problemi a esse associati, così da poter valutare i risultati e stimolare lo sviluppo di possibili soluzioni, che verranno poi raccolti e divulgati ai cittadini. Tuttavia, accanto a quella materiale ci sono altre povertà, come quella educativa, altrettanto pericolose e da non trascurare.

‘Diseguaglianze’ - conclude Angela Crisafulli - intende essere l’ennesimo segnale che questa amministrazione vuole essere al fianco delle scuole, proponendo progetti che favoriscano lo sviluppo di una comunità più accessibile e inclusiva”.

Verrà distribuito materiale informativo (volantini, brochure) per i genitori (tradotto in almeno tre lingue, oltre all’italiano) dove verrà spiegato il progetto. Saranno inoltre programmati incontri ad hoc nelle scuole per presentare lo studio.

Seguici sui nostri canali