Menu
Cerca

Coronavirus: "Scaricate l'App allertaLOM per partecipare al progetto Cercacovid"

La richiesta proviene dal Vice Presidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala.

Coronavirus: "Scaricate l'App allertaLOM per partecipare al progetto Cercacovid"
Attualità 01 Aprile 2020 ore 06:50

Coronavirus: "Scaricate l'App allertaLOM per partecipare al progetto Cercacovid".

Coronavirus: "Scaricate l'App allertaLOM per partecipare al progetto Cercacovid"

Tecnologia e statistica in campo contro il coronavirus.

La app

Nel corso della quotidiana diretta con gli aggiornamenti sulla diffusione del coronavirus in Lombardia, il Vicepresidente della Regione Fabrizio Sala ha chiesto a tutti di scaricare l’app della Protezione Civile “AllertaLOM“, presente sia su PlayStore per i dispositivi Android sia su AppStore per Apple.

Il vicepresidente della regione

“Nelle prossime ore sarà aggiornata con una sezione ‘coronavirus’ – ha spiegato – Qui si troverà un questionario totalmente anonimo in cui si chiede se si hanno sintomi o si è entrati in contatto con persone positive. Un questionario che chiediamo di compilare ogni giorno per permettere ai nostri virologi ed epidemiologi di realizzare una mappa del rischio contagio in Lombardia”.

Delivery banner

Fini statistici, non medici

Un questionario che in quanto anonimo non ha fini medici o sanitari ma, si ripete, puramente statistici. Lo ha ricordato anche Sala: “L’Applicazione non sostituisce il sistema sanitario, il controllo dei medici o qualsiasi test. Ci serve a fini statistici e rappresenta la prima fase di un lavoro più ampio. La aggiorneremo sempre di più riuscendo a prendere e darvi sempre più informazioni”.

Mobilità e aziende

Intanto, i dati sulla mobilità forniti da Sala e raccolti dalle compagnie telefoniche in base ai “cambi” di cella degli smartphone dei lombardi hanno registrato come domenica si sia mosso il 28% delle persone rispetto alla giornata “di controllo” del 20 febbraio con un calo notevole rispetto i dati precedenti. Ieri, lunedì, registrato invece un 42% dei movimenti, in crescita anche per via dell’apertura di negozi e fabbriche autorizzate a lavorare e da quella delle aziende che hanno convertito la propria produzione in quella di mascherine, dpi e apparecchiature medicali. “Ci sono aziende che stanno iniziando a produrre le mascherine – ha ribadito Sala –  ricerca e collaborazione fanno passi da gigante e voglio ringraziare gli scienziati che stanno lavorando per ingegnerizzare e produrre i sistemi per terapie intensive e sub-intensive: se lavoreremo bene potremo essere autosufficienti”.

Nuovo bando per la ricerca

Infine, il 6 aprile sarà aperto un nuovo bando con un finanziamento da 7,5 milioni di euro messo a disposizione da Regione, Fondazione Cariplo e Fondazione Veronesi a favore di progetti per lo studio della terapia contro il Covid-19 e l’analisi del coronavirus. “Finanzieremo i ricercatori – ha concluso Sala – La nostra comunità scientifica non è seconda a nessuno e come tante imprese, cittadini e scienziati anche in questo campo riusciremo a dare una risposta importante per la Lombardia, per l’Italia e credo tutto il mondo”.

Sostieni Il Giornale dei Navigli 
Clicca il bottone  e scegli il tuo contributo, grazie!

L’emergenza sanitaria ed economica ha colpito tutti.

Anche quelli come noi che da 20 anni offrono un’informazione gratuita grazie alla raccolta pubblicitaria.Crediamo che l’informazione locale debba continuare ad essere puntuale, autorevole, libera e accessibile a tutti. Per farlo, in questo periodo incerto, ci serve il vostro aiuto concreto.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home