Coronavirus, il bollettino di oggi, Fontana: “Riapertura solo se scienza darà via libera”

Si ipotizza una “ripresa graduale per gruppi e settori, in base ai rischi maggiori.

Coronavirus, il bollettino di oggi, Fontana: “Riapertura solo se scienza darà via libera”
Attualità 17 Aprile 2020 ore 21:14

Coronavirus, il bollettino di oggi, Fontana: “Riapertura solo se scienza darà via libera”.

Coronavirus, il bollettino di oggi, Fontana: “Riapertura solo se scienza darà via libera”

MILANO – L’appuntamento quotidiano con l’aggiornamento sulla situazione contagi è del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana che ha spiegato come questa mattina si sia riunito “il tavolo per lo sviluppo con tutte le parti per studiare la strategia di riapertura per il 4 maggio, rispettando la sicurezza, nell’ottica di un nuovo modo di affrontare il lavoro e la quotidianità. Bisogna prepararsi con anticipo predisponendo tutto il necessario”.

Riapertura subordinata al parere degli scienziati

Il governatore ha ribadito l’importanza delle “quattro D: Diagnostica, sistemi per misurare temperatura e aumentare numero dei test di chi riprende a lavorare, Dispositivi di protezione, Distanziamento, Digitalizzazione (smart working, smart meeting, vendita online). Abbiamo istituito tavoli specifici di lavoro per approfondire tutti i temi. C’è anche un Comitato tecnico scientifico che valuta  gli aspetti medici: la riapertura è subordinata dal via libera degli scienziati”.

Ripresa graduale per gruppi e settori

Il presidente ipotizza una “ripresa graduale per gruppi e settori, in base ai rischi maggiori. Bisogna prevedere formule organizzative per il distanziamento e tenere bene a mente la quinta D: diritto alla sicurezza, al lavoro, allo studio. Con questi principi riorganizzeremo la riapertura, ma sempre se gli esperti daranno il via libera”. Fontana ha dato anche una buona notizia: negli ospedali pubblici sono nati da inizio emergenza 1.541 bambini. Alcune mamme positive al covid che hanno partorito sono tutte guarite. “Un bel segnale dalla vita”, ha sottolineato Fontana. Un altro dato presentato nel punto aggiornamento di questa sera: i codici rossi, cioè i casi più gravi, in arrivo al pronto soccorso hanno avuto un picco dal 10 al 26 marzo e poi a calare. “Se manteniamo e rispettiamo le misure – ha concluso Fontana –, la situazione migliorerà: avviciniamoci al contagio zero”

I dati di oggi

Sono 64.135 i contagiati, con un aumento di 1.041 persone in un giorno. I ricoveri in ospedale sono 10.627, 729 persone in meno rispetto a ieri. Nei reparti di terapia intensiva ci sono 971 persone, 61 persone in meno rispetto a ieri. I tamponi effettuati fino a oggi sono 243.513, 10.839 in più. I test in corso sono 4.278. I dimessi sono 40.713 (+1.615) di cui 18.850 con un passaggio in ospedale. Salgono ancora i decessi: 11.851, 243 in più in un giorno.

Le province

Bergamo 10.590 (+72)

Brescia 11.567 (+212)

Como 2.285 (+52)

Cremona 5.313 (+40)

Lecco 2.005 (+19)

Lodi 2.678 (+52)

Monza Brianza 3.975 (+43)

Milano 15.277 (+325) Milano città 6.326 (+166)

Mantova 2.748 (+57)

Pavia 3.448 (+58)

Sondrio 866 (+2)

Varese 2.021 (+68)

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste