Giornale dei Navigli > Attualità > Coronavirus, 1.489 casi in più oggi, aumento costante. Gallera: “Aiutateci, siate responsabili”
Attualità, Politica Naviglio grande -

Coronavirus, 1.489 casi in più oggi, aumento costante. Gallera: “Aiutateci, siate responsabili”

Gallera: "La nostra richiesta è di chiudere tutto tranne negozi di prima necessità".

coronavirus aumento costante gallera

Coronavirus, 1.489 casi in più oggi, aumento costante. Gallera: “Aiutateci, siate responsabili”.

Coronavirus, 1.489 casi in più oggi, aumento costante. Gallera: “Aiutateci, siate responsabili”

MILANO – “Sta crescendo la consapevolezza, grazie ai cittadini che si stanno impegnando per questa battaglia. Determinante anche lo sforzo dei media e dei giornali che stanno veicolando il messaggio di ridurre la vita sociale e ridurre i contatti. Anche a loro va il nostro ringraziamento. Un bel segnale: la battaglia riguarda tutti”.

Dati in crescita

L’assessore al Welfare Giulio Gallera inizia così il quotidiano punto informativo sulla situazione lombarda del coronavirus. Dati ancora in crescita: i soggetti positivi sono 7.280 (+1489). Ma “ieri avevamo segnalato una crescita di 300 positivi e sottolineato che il numero non teneva in considerazione dei tamponi arrivati in serata – precisa Gallera –. Bisogna fare una valutazione in un arco temporale più ampio per capire il trend di crescita”.

Gli ospedalizzati: circa 500 persone in più al giorno

Secondo i primi dati forniti in attesa del bollettino completo, sono 3.852, circa 500 persone al giorno in più ricoverate. “Un dato enorme – commenta Gallera –, il sistema sanitario è sotto pressione. Ma è un numero che rimane costante nel tempo da una settimana.

In terapia intensiva

Da tre giorni non c’è un aumento esponenziale dei contagi”. Sono 560 i ricoverati nelle terapie intensive (+94). Su questo numero l’assessore precisa che “il personale fa valutazioni su criticità, non su età. Abbiamo 920 letti di terapia intensiva, l’obiettivo è aprirne altri 150 e creare un’area nella fiera attrezzata”. Un duro lavoro per gli operatori regionali: “Stiamo recuperando respiratori anche da aziende che producono i pezzi. I tecnici vanno anche di notte a prendere componenti dei respiratori per metterli subito all’interno dei nostri presidi”, racconta Gallera, ringraziando ancora una volta tutti gli operatori per l’impegno.

Crescono i contagi

Aumentano anche le persone dimesse, ma il dato è in aggiornamento. Crescono i contagi a Bergamo e Brescia (qui la diffusione è molto ampia, +561) e anche a Milano che conta 925 casi di contagio (+333 rispetto a ieri). Per quanto riguarda i pazienti valutati come positivi al covid-19, il 32% ha più di 75 anni, il 21% tra 65 e 74 anni, il 27% tra 50 e 64 anni, il 17% tra 25 e 49 anni, l’1% tra 18 e 24 anni e l’1% ha meno di 18 anni. Gallera ci ha tenuto a esprimere un pensiero e un ricordo al dottor Stella, presidente dell’Ordine dei Medici di Varese scomparso all’alba e ha poi parlato dei 150 infermieri pronti a prendere servizio già da domani pomeriggio. Tra i dati elencati, anche quello sui decessi: a oggi si registrano 617 casi in totale (+149).

Il contagio non è esponenziale

L’assessore ha voluto mettere in luce l’elemento più importante nei numeri di oggi: “La crescita non è esponenziale. Ci aspettiamo un dpcm – ha aggiunto – per rallentare il cuore della nostra Regione, non fermarlo, perché significa fermare il cuore dell’Italia, ma rallentarlo per soffocare la crescita del contagio.

La richiesta di chiudere esercizi non essenziali

La nostra richiesta è di chiudere tutto tranne negozi di prima necessità, servizi essenziali. Il coronavirus lo fermiamo insieme ma vi chiedo ancora una volta di essere cittadini consapevoli. L’unico modo per fermare il contagio è azzerare la vita sociale e limitare all’indispensabile le uscite. Insieme lo fermiamo”.

I dati della città di Milano e  Sud Milano

Per quanto riguarda il Sud Milano, il sindaco Gianni Ferretti di Rozzano ha già comunicato l’aumento dei casi positivi di coronavirus: sono 13. Sale a 4 il numero di persone infette a Cesano Boscone. Sedici casi positivi a San Giuliano e altrettanti a San Donato. Pieve Emanuele conta 5 casi, così come Trezzano sul Naviglio, un caso a Cusago, 7 a Corsico, 2 a Gaggiano, Milano (escluso hinterland) ha 359 casi, Melegnano 7, Locate Triulzi 6, Lacchiarella 1, Mediglia sale a 3, Assago 2, Binasco 1, Buccinasco 2.

Si registra un decesso a Opera: si tratta di un 76enne, F.G. le iniziali, già affetto da patologie pregresse. Morto anche un 82enne di Rozzano, F.R. le iniziali.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente