Comprare casa a Milano ai tempi del Covid conviene: ecco perché

Alcune indicazioni utili sull’attuale mercato immobiliare milanese.

Comprare casa a Milano ai tempi del Covid conviene: ecco perché
Attualità 12 Novembre 2020 ore 12:12

Comprare casa a Milano ai tempi del Covid conviene, ecco perché.

Comprare casa a Milano ai tempi del Covid conviene, ecco perché

Recenti studi specialistici hanno dimostrato che, nonostante la pandemia da Covid-19 che ha impattato negativamente su varie aree industriali e commerciali, la compravendita di case a Milano è un settore in notevole fermento.

Il paradosso

Il Coronavirus, paradossalmente, ha offerto delle opportunità ed aperto nuove strade. La diffusione dello smart working, ad esempio, consente di lavorare direttamente da casa. Gli appartamenti in provincia o nei quartieri residenziali più lontani, generalmente scartati a favore delle case in centro, risultano di colpo più appetibili. La vicinanza al centro città diventa infatti un fattore secondario, o comunque non prioritario come prima. Secondo le ultime rilevazioni, infatti, la domanda di abitazioni ha addirittura superato l'offerta.

La scelta della casa

Per scegliere con oculatezza la casa più adeguata alle proprie necessità, con la possibilità di accedere a prezzi competitivi, è consigliabile rivolgersi ad un'agenzia immobiliare a Milano solida ed affidabile, come Dove.it. La società immobiliare in poco tempo ha saputo conquistare Milano, sia per le zero commissioni al venditore, sia per la professionalità e la completezza dei servizi offerti.

Il sito

L'interfaccia del sito risulta pulita e lineare, e gli utenti hanno a loro disposizione un team di assistenza esperto e qualificato, pronto a fornire supporto e consulenza in ogni momento. Gli acquirenti ed i venditori si interfacciano direttamente con gli esperti di Dove.it, senza filtri né mediatori, così ogni trattativa viene effettuata all'insegna della chiarezza e della trasparenza.

I numeri

Ritornando al mercato immobiliare di Milano, secondo i dati della ricerca l'area situata oltre la Circonvallazione, che dovrebbe essere disponibile entro le Olimpiadi 2020, è superiore ai 2 milioni e mezzo di metri quadrati. Teoricamente quindi sarebbero disponibili circa 38.000 nuovi appartamenti, anche se bisogna attendere il progetto della bonifica degli ex Scali ferroviari. All'interno della Circonvallazione, negli ultimi 12 mesi si sono registrate circa 117 operazioni residenziali, 47 vendite e 36 nuove iniziative appena messe sul mercato. Al momento si contano 825 unità disponibili.

La vitalità del settore immobiliare di Milano

I dati dell'ultimo anno dimostrano la vitalità del settore immobiliare a Milano, che conta ben 1.292 vendite, con un aumento del 13% rispetto al 2019. Le abitazioni nuovissime rappresentano il 58% delle vendite totali: quasi 6 case su 10 sono state commercializzate nell'ultimo anno. La zona più gettonata è stata la fascia della Circonvallazione, con un picco nel quartiere Navigli-Tortona. Relativamente ai prezzi, si registra un aumento dei valori medi del 6,5% nella zona del Centro, del 5% nella zona dei Bastoni e del 5% nella zona della Circonvallazione. Al contempo però c'è stato un aumento del 13% in termini di unità, quindi gli stessi milanesi hanno un ventaglio di scelta più ampio tra cui scegliere e, di conseguenza, maggiore possibilità di risparmiare.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home