Giornale dei Navigli > Attualità > “Nessuna commemorazione del Giorno del Ricordo”, l’accusa di Fratelli d’Italia Cesano
Attualità, Politica Cesano Boscone -

“Nessuna commemorazione del Giorno del Ricordo”, l’accusa di Fratelli d’Italia Cesano

La nota dei consiglieri di Fratelli d’Italia, Simona Sanfelici e Fabio Raimondo.

Giorno del Ricordo cesano

“Nessuna commemorazione del Giorno del Ricordo”, l’accusa di Fratelli d’Italia a Cesano.

“Nessuna commemorazione del Giorno del Ricordo”, l’accusa di Fratelli d’Italia Cesano

CESANO BOSCONE – “Cesano Boscone non celebra i martiri delle foibe. Lo abbiamo fatto noi – scrivono in una nota i consiglieri di Fratelli d’Italia, Simona Sanfelici e Fabio Raimondo –. L’Amministrazione comunale non ha organizzato nessun momento istituzionale per celebrare il “Giorno del Ricordo”. Solo un manifesto commemorativo realizzato dai quattro comuni del Sud Ovest milanese.

“Colpevole dimenticanza”

“Una colpevole dimenticanza – aggiungono – cui stamattina abbiamo voluto porre rimedio portando un fiore davanti al monumento ai Caduti. Per il sindaco del Pd e per la sua giunta, i martiri delle foibe assassinati dai partigiani comunisti del Maresciallo Tito sono vittime di serie B che non meritano di essere ricordate con una cerimonia istituzionale. Proprio ieri il Presidente della Repubblica Mattarella ha condannato quelle “sacche di deprecabile negazionismo militante” che ancora oggi resistono in Italia, affermando che “il vero avversario da battere, più forte e più insidioso, è quello dell’indifferenza, del disinteresse, della noncuranza”. Alla luce di queste condivisibili e autorevoli parole – concludono Sanfelici e Raimondo –, il silenzio istituzionale del Comune di Cesano Boscone appare ancora più assordante”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente