Attualità

Come le aziende Italiane stanno investendo nel marketing digitale

Strumenti e strategie diverse stanno rivoluzionando il modo in cui le imprese italiane si pensano e si fanno conoscere dal più vasto pubblico.

Come le aziende Italiane stanno investendo nel marketing digitale
Attualità Naviglio grande, 09 Novembre 2022 ore 16:34

Come le aziende Italiane stanno investendo nel marketing digitale

Il mondo si sta digitalizzando: un’affermazione che in questo caso vuole fare riferimento a tutti quei processi di marketing che, ormai inevitabilmente, devono confrontarsi con i meccanismi di una società sempre più digitale. Strumenti e strategie diverse vengono padroneggiati da nuove figure professionali, appena emerse e già irrinunciabili, che stanno rivoluzionando il modo in cui le imprese italiane si pensano e si fanno conoscere dal più vasto pubblico.

Un investimento essenziale

Data la premessa, investire nel marketing digitale è ormai essenziale per le aziende italiane, indipendentemente dall’ambito in cui si trovano a operare, tant'è che esistono online anche delle vere e proprie scuole del digitale che aiutano le imprese ad evolvere il proprio business. Farsi riconoscere e conoscere dal pubblico è importante tanto per i marchi e le firme più legate al mondo della moda, quanto ai siti di intrattenimento, rappresentati da casino online italiani così tanto in voga e popolari ai giorni nostri, che vogliono arrivare a un pubblico di giocatori più vasto: esistono delle strategie specifiche che questi portali possono seguire, poiché alle volte offrire le migliori slot a tema e un intrattenimento sicuro riconosciuto anche dall’ADM può non bastare per garantire l’affluenza di utenti sul sito.

Proprio perché ogni azienda si sta convertendo al digitale, aprendo almeno un proprio sito e un proprio canale su uno dei principali social network, è più che mai essenziale che queste pagine ottengano delle visite, da convertire poi in registrazioni o acquisti di beni e servizi, così come richiesto dagli obiettivi dell’impresa stessa. Si tratta di un meccanismo che ormai è chiaro a oltre il 65% delle imprese italiane, che ha già concretamente investito nel miglioramento della propria esistenza digitale, contro quel 55% che, sebbene consapevole, sta ancora soltanto programmando di investire in questo settore.

Strategie e strumenti su cui investire

La riconversione di molti store in e-commerce e di molte aziende di servizi in chiave digitale sta portando a una maggiore attenzione verso tutti quegli strumenti che possono garantire una corretta sopravvivenza delle imprese nello spietato mondo del web.

Si parla di un mondo spietato, poiché alle volte basta un errore nel campo della cosiddetta SEO – Search Engine Optimization – per perdere posizioni nella pagina di risultati offerta da Google e dunque far perdere al proprio sito quella visibilità necessaria alla conversione di utenti in rete a clienti di fatto. Ecco dunque che investire correttamente in specialisti SEO risulta fondamentale per mantenere alto il posizionamento del proprio sito e fare dunque in modo che gli utenti di internet, che istintivamente tendono a fidarsi di Google e dei suoi suggerimenti, visitino il proprio portale e vedano cosa ha da offrire.

Ragionamento non troppo differente, e di strategica importanza per una corretta interazione con i clienti, è legato ai social media: figure come il social media manager e concetti a questo legati si stanno facendo prepotentemente strada nella società contemporanea, che vede crescere il numero di utenti dei social network e la mole di interazioni e scelte che avvengono su di essi. Non è un caso che da questo dato siano emerse figure oggi importanti, come quelle degli influencer, che padroneggiano e sono allo stesso tempo elementi essenziali delle strategie di vendita basate sui social media.

Infine, non da ultimo l’azienda deve pensare a quali contenuti offrire al suo pubblico, sul proprio portale o sulle proprie pagine social: ecco che si rivela essenziale la creazione di contenuti, siano essi video o fotografici, come meglio si sposano a social network quali Facebook e Instagram, o soltanto audio come i podcast o, ancora, testuali per i blog che spesso si vanno associando ai vari fornitori di beni e servizi online.

L’Italia sta dunque contribuendo in pieno all’affermazione di una società profondamente digitalizzata, dove anche il marketing si fa virtuale: gli investimenti in queste risorse e strategie sono destinati a crescere a dismisura, e le aziende italiane sembrano pronte a seguire quella che è molto più che una tendenza.

Seguici sui nostri canali