Giornale dei Navigli > Attualità > Il Carrello Sospeso: fino a Natale spesa gratis per 200 famiglie in difficoltà
Attualità Naviglio grande -

Il Carrello Sospeso: fino a Natale spesa gratis per 200 famiglie in difficoltà

Iniziativa dell'Emporio della Solidarietà di Lambrate grazie al contributo di cittadini e tanti partner.

carrello sospeso

Il Carrello Sospeso: fino a Natale spesa gratis per 200 famiglie in difficoltà.

Il Carrello Sospeso: fino a Natale spesa gratis per 200 famiglie in difficoltà

MILANO – Grazie all’operazione Carrello Sospeso, 200 famiglie in difficoltà potranno fare la spesa all’Emporio della Solidarietà di Lambrate fino a Natale. Con le offerte dei milanesi che hanno aderito alla prima fase della campagna di raccolta fondi, e quelle dei partner dell’iniziativa, Caritas Ambrosiana ha potuto rifornire il magazzino del nuovo supermercato solidale e programmare gli acquisti per garantire il fabbisogno alimentare degli utenti almeno fino a dicembre. Terminato questo periodo, Caritas Ambrosiana e Programma QuBì garantiranno l’approvvigionamento permanentemente.

483 cittadini hanno donato

Al 31 luglio, termine della campagna sulla piattaforma For Fundig di Intesa Sanpaolo resa possibile grazie alla Fondazione di Comunità Milano che ha aderito al Programma QuBì e messo a disposizione un fondo dedicato, i cittadini che hanno partecipato a “Carrello Sospeso” sono stati 483.

Il risultato raggiunto

Le loro offerte hanno permesso di riempire 1.121 carrelli della spesa di prodotti alimentari di base (pasta, salsa, latte, fagioli, piselli, carne in scatola) e prodotti per bambini (omogeneizzati, pannolini, biscotti) superando l’obiettivo fissato a 1000 carrelli. Ma le spese effettivamente donate sono state molte di più. Grazie al contributo economico dei sostenitori di Programma QuBì, (Fondazione Cariplo, Fondazione Vismara, Intesa Sanpaolo, Fondazione Romeo ed Enrica Invernizzi, Fondazione Fiera Milano) e alla donazione diretta di generi alimentari da parte di Coop Lombardia, ogni carrello offerto dai cittadini è stato triplicato per un valore complessivo di 67.260 euro. Proprio grazie a questo effetto moltiplicatore, tenuto conto che le famiglie che usufruiranno del servizio saranno a regime 200, Caritas Ambrosiana stima di poter coprire i costi vivi del nuovo emporio per i prossimi 4 mesi, quindi fino a dicembre.

Il prossimo obiettivo

Avviato l’Emporio della Solidarietà a Lambrate, Carrello Sospeso non terminerà. La raccolta fondi proseguirà a favore del prossimo obiettivo: l’apertura di un altro minimarket solidale questa volta nel quartiere di Niguarda. In questo caso le donazioni non transiteranno più sulla piattaforma For Fundig, ma direttamente sui conti correnti di Caritas Ambrosiana. Anche in questo caso ogni donazione sarà triplicata grazie al contributo dei partner.

I ringraziamenti del direttore di Caritas Ambrosiana

“Abbiamo già ringraziato dal vivo i nostri sostenitori durante il “concerto con Enzo” di Paolo Jannacci a La Balera dell’Ortica. Ora vogliamo estendere i nostri ringraziamenti a tutti coloro che quella sera non sono potuti venire, ma hanno fatto arrivare lo stesso la loro solidarietà e in anticipo ringraziamo tutti coloro che vorranno sostenerci anche per la nuova sfida a Niguarda – spiega Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana -. Carrello Sospeso smentisce il detto “chi fa per sé fa per tre”. Al contrario, proprio grazie all’unione di tanti soggetti differenti, il contributo di ognuno vale tre volte tanto”.

Come funzionano gli Empori della Solidarietà

Ideato dalla Caritas della Diocesi di Roma, oltre 10 anni fa, l’ ”Emporio della Solidarietà” è un marchio depositato e replicato da molte altre diocesi italiane. Punti di distribuzione alimentare al dettaglio completamente gratuiti, gli Empori sostengono le famiglie vulnerabili attraverso l’aiuto materiale e l’accompagnamento relazionale. Negli Empori della Solidarietà gli utenti fanno la spesa scegliendo i prodotti allineati sugli scaffali come in un normale supermercato con la sola differenza che alla cassa non pagano con il denaro ma con una tessera a scalare. La tessera viene assegnata alle famiglie in difficoltà e caricata secondo una certa quota di punti in funzione dello stato di bisogno del nucleo familiare e della sua composizione; ha una validità di 3 mesi e può essere rinnovata al massimo per 4 volte fino quindi a coprire un anno. Il monitoraggio degli operatori sociali privati e pubblici garantisce che la libertà di scelta da parte degli utenti venga esercitata in maniera responsabile.

Gli Empori promossi dalla Caritas Ambrosiana

Dopo l’apertura alla Barona (13 gennaio 2018), a Lambrate (31 maggio 2019), quello di Niguarda sarà il terzo Emporio della Solidarietà, promosso da Caritas Ambrosiana all’interno del Programma QuBì, nella città di Milano e l’ottavo in Diocesi dove sono già operativi a Cesano Boscone (Mi), Varese, Garbagnate Milanese (Mi), Saronno (Va), Molteno (Lc).

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente